Sembra essere definitivamente terminato il tormentone che da un po’ di giorni impazza un po’ ovunque su quello che doveva essere il futuro al cinema del meraviglioso eroe creato dalla Marvel, “Spider Man“. A dirigere il prossimo capitolo della serie sarà Marc Webb, il regista di “(500) Giorni insieme“.

L’annuncio ufficiale è arrivato in nottata dalla Sony Pictures e dai Marvel Studios. Webb aveva in realtà firmato un contratto che prevedeva la realizzazioni di cinque film con la Fox, ma la casa di produzione ha deciso ugualmente di concedergli di girare con la Columbia. La sceneggiatura del reboot di “Spider Man” sarà scritta da James Vanderbilt, è sarà ispirata dalla versione “Ultimate” dei fumetti dell’Uomo Ragno, che ha per oggetto le vicende dell’eroe mascherato nel periodo della sua adolescenza.

Sembrerebbe, inoltre, che Marc Webb sia stato opzionato anche per degli eventuali seguiti del film, mentre il budget dovrebbe essere di parecchio ridimensionato rispetto al passato, si parla, infatti, di “soli” 80 milioni di dollari. Le riprese del film dovrebbero partire a fine anno, mentre l’uscita nelle sale cinematografiche, è prevista per il 2012. In un intervista, il presidente della Sony Matt Tolmach, e il co-presidente Amy Pascal, hanno rilasciato alcune dichiarazioni sulla scelta di assumere Marc Webb per il reboot del film:

Il succo della questione è che Spider-Man è una piccola, intima storia umana a proposito di un teenager di tutti i giorni, ambientata in un mondo di superuomini. La chiave che abbiamo usato per trovare il nuovo regista era quella di identificare dei cineasti in grado di concentrarsi sulla vita di Peter Parker. Cercavamo qualcuno che potesse catturare l’essere nei panni di Peter Parker, in modo che gli spettatori potessero provare il suo stesso senso di scoperta dando profondità alle emozioni, le ansie, le insicurezze di quell’età, e il tutto mescolato con l’adrenalina delle avventure di Spider-Man. Crediamo che Marc Webb sia la scelta giusta per portarci in quest’avventura.