Sara Tommasi è una bella ragazza. Un tempo era acqua e sapone, come chi la ricorderà nel 2004 quando era finalista a Veline, per poi prendere parte a Paperissima e Quelli Che il Calcio. Oggi è irriconoscibile: il suo look si è fatto più sofisticato, anche se a volte il suo aspetto elegante non tradisce qualcosa dei suoi modi, che negli ultimi mesi sembrano essere stati più interessati a stupire attraverso la nudità. Una metamorfosi che è stata sotto gli occhi di tutti e che le è valsa anche la strenua difesa di amici, conoscenti, ex fidanzati che sono ancora legati da profondo affetto a lei. Soprattutto dopo gli eventi relativi al suo film porno.

Galleria di immagini: Sara Tommasi, l'evoluzione

Della bocconiana che gira il mondo per fare corsi di recitazione sembra essere rimasto ben poco: il film porno di Sara Tommasi, sebbene abbia riscontrato un grande successo tra gli appassionati, sembra quasi essere una sorta di vicolo chiuso per la sua carriera. Inoltre, le vicende concitate di questi mesi, sembrano quasi dare l’idea che la Tommasi non abbia l’esatta consapevolezza di quello che ha fatto, non solo in termini di percezione come donna-oggetto. Microchip impiantati nel cervello, Beppe Grillo tatuato sulle natiche, incontri ravvicinati con gli alieni che l’avrebbero costretta a girare il porno, l’ombra della cocaina: sono solo la punta dell’iceberg che ha contribuito a dare l’idea della soubrette come di una persona che ha bisogno di aiuto psicologico.

A schierarsi dalla sua parte ci sono stati la giornalista Selvaggia Lucarelli, ma anche il chiacchieratissimo Fabrizio Corona, che nonostante non sia un personaggio simpatico a molti, ha speso per Sara Tommasi parole davvero onorevoli, in una strenua difesa dell’amica che conosce da molti anni e con la quale gli era persino attribuito un flirt, che non è mai stato confermato. Infine, tra i difensori della Tommasi, non può non essere annoverato Alfonso Luigi Marra, suo ex compagno di vita, che l’aveva portata con sé nella lotta contro il signoraggio bancario.

Marra infatti aveva voluto la Tommasi all’interno dei suoi spot contro il signoraggio, anche se la soubrette aveva anche intrapreso scioccanti azioni a base di nudità in altre apparizioni pubbliche: la Tommasi si era perfino denudata di fronte a un bancomat e a palazzo Montecitorio. Quale sarà la prossima evoluzione dell’attrice? Solo il tempo potrà dirlo.