Sara Tommasi rilascia le prime dichiarazioni alla stampa dopo essere uscita dall’ospedale, dove ha detto di essere stata ricoverata per la depressione. Si scioglie quindi il giallo relativo alle cause del ricovero della soubrette: si era anche ipotizzata la disintossicazione, dato che la Tommasi aveva parlato di rehab sulla sua pagina Facebook. Forse per questo alla soubrette è venuta in mente la vicenda della cantante Amy Winehouse.

Galleria di immagini: Sara Tommasi, l'evoluzione

Sara Tommasi ha infatti dichiarato di non voler fare la fine di Amy Winehouse e di voler essere aiutata nel suo percorso anche dal punto di vista della fede, dato che, consigliata dal suo sacerdote-guida spirituale, tornerà a Medjugorje dove è stata anche quest’estate in compagnia dei suoi familiari.

Sara Tommasi ha rilasciato le sue prime dichiarazioni a Panorama, raccontando quello che le è accaduto:

«Ho finito la terapia oggi, mi sento molto meglio. Sono stata nella clinica Santa Maria Pia a Roma e mi hanno somministrato dei psicofarmaci per la mia depressione. Quando sono entrata non riuscivo più a mangiare, non potevo nemmeno guardare il cibo, lo rifiutavo e mi ero molto dimagrita. In ospedale invece ho ripreso a mangiare e a mettere su qualche chilo. Ora ho ripreso le mie forme, ma non solo, ho forza, grinta. Non voglio fare la fine di Amy Winehouse, mi prenderò un periodo di riposo ma ho già in progetto un calendario sexy. Sexy e non di più.»

La Tommasi però dimentica in un certo senso che la Winehouse ha seguito il suo destino d’artista e probabilmente è morta perché la sua sensibilità le ha impedito di far fronte a dei sentimenti e delle sensazioni più grandi di lei, mentre la Tommasi, a quando si è potuto vedere, ha tanti amici e familiari che le stanno intorno purché sia felice. Comunque arriva proprio dalla Tommasi la conferma del calendario sexy per beneficenza, annunciato dal produttore Federico De Vincenzo: ci si augura che la soubrette non si stressi troppo e stia sempre meglio. Sicuramente un riposo totale e la vicinanza dei suoi cari sono la ricetta giusta per stare bene.

Fonte: Il Messaggero.