Sara Tommasi rischia di suicidarsi, parola di un’infermiera che la conosce. L’allarme era stato già lanciato da Selvaggia Lucarelli nei giorni scorsi: che la Tommasi debba essere aiutata appare lapalissiano. Le sue uscite sembrano ben oltre quello che è stato ventilato come un consumo smodato di cocaina e non si comprende come, a un certo punto, una ragazza che sembrava guidata da nobili, per quanto discutibili ideali, si sia lanciata in una spirale tanto assurda.

Galleria di immagini: Sara Tommasi

Sara Tommasi nell’ultimo periodo non manca di comparire nelle cronache e non più per la sua lotta contro il signoraggio bancario, che conduceva con il suo ex compagno Alfonso Luigi Marra: allora si trattava di una lotta sopra le righe, ma che aveva una giustificazione plausibile. Stavolta, tra film porno, i servizi segreti, l’essere stata cacciata da un raduno di camionisti e l’affermare di essere vittima di un complotto alieno, forse sta un po’ esagerando.

Un’infermiera ora aggiunge dei dettagli agghiaccianti su Sara Tommasi:

«Nella mia esperienza psichiatrica e lavorativa ho visto tante ragazze stare male, come sta male Sara. Questa ragazza soffre di allucinazioni olfattive, ha un pensiero delirante di riferimento paranoide. Non dorme di notte perché assume cocaina e di giorno nelle interviste la si vede biascicare le parole, conseguenza di probabili calmanti per sedare l’effetto della cocaina. Da un paio di anni vedo il suo corpo oscillare da magrissima a cicciottella, sintomo di vita irregolare. Quando si cura, gli psicofarmaci la fanno aumentare di peso, poi quando smette di curarsi, la cocaina la fa dimagrire. A mio modesto parere, questa ragazza ha bisogno di cure, prima che faccia altri danni a se stessa (come il film porno), anche perché l’anno scorso ha lanciato dei messaggi di morte.»

Pare infatti che la Tommasi, in passato, si sia fatta aiutare da alcuni medici bolognesi a superare il problema, per rifiutare poi improvvisamente le cure. Certo, assumere psicofarmaci non è bello per nessuno, ma se davvero stanno così le cose, la soubrette dovrebbe prima di tutto aiutare se stessa e farsi aiutare dagli altri.

Fonte: Net1News.