Pare essersi conclusa positivamente la vicenda dell’invasione di casa Scazzi da parte di Fabrizio Corona. Concetta Serrano, la mamma della piccola Sarah, avrebbe infatti accettato le scuse del fotografo dei VIP, e sarebbe quindi disponibile a ritirare la denuncia per violazione di domicilio presentata qualche giorno fa presso il comando dei carabinieri.

La riconciliazione è avvenuta durante la puntata di Domenica Cinque alla presenza del legale della famiglia Scazzi, quando Claudio Brachino ha mandato in onda un videomessaggio nel quale Corona ha chiesto perdono a Concetta Serrano per essersi introdotto nella sua abitazione senza permesso.

Galleria di immagini: Sarah Scazzi

Il fatto increscioso era avvenuto il 26 febbraio ad Avetrana, quando il noto “cacciatore di scoop” e compagno di Belén Rodriguez, aveva violato la privacy della casa in cui Sarah Scazzi viveva con la madre Concetta, nel tentativo di guadagnarsi un’intervista esclusiva. La signora Serrano, spaventata e infastidita per l’aggressività del fotografo, aveva in seguito sporto denuncia tramite i suoi legali, e Corona era stato incriminato per violazione di domicilio.

Fabrizio Corona, che di Domenica Cinque è un “collaboratore esterno”, ha così pensato di spiegarsi con la mamma di Sarah utilizzando il canale a lui più noto, quello mediatico. Nel videomessaggio di scuse dice queste parole:

“Mi rivolgo a te Concetta, come donna e come madre, madre della piccola Sara. Mi rivolgo a te perché dopo una settimana di polemiche all’esterno, e di tormenti nella parte più interna del mio animo, sento il bisogno, sopra ogni altra cosa, di chiederti scusa; scusa per essere entrato in casa tua in questo modo, per averti spaventato, per aver violato la tua intimità e, peggio ancora, la tua sensibilità, il tuo dolore di mamma che con dignità sopravvive a un lutto così profondo. […] Ho suonato alla porta, poi mi sono avvicinato all’altra entrata e quasi non mi sono reso conto di essere già in casa tua. In un primo momento hai avuto paura, lo so che ti sei spaventata, ma poi abbiamo parlato a lungo, abbiamo chiacchierato del più e del meno, anche di Belén. […] Non cerco scusanti, ma vorrei farti capire che mai avrei voluto anche solo farti involontariamente del male. Quello che conta adesso è che tu possa tornare a stare bene e soprattutto, che accetti le mie scuse, indipendentemente o meno dal fatto che io debba pagare comunque per il mio errore, anche perché solo così, Concetta, potrò tornare a guardare negli occhi anche la mia di madre”.

L’appello ha sortito immediatamente il suo effetto. Il legale della famiglia Scazzi è intervenuto comunicando che la signora Serrano accettava le scuse del fotografo. E ha aggiunto:

“Chi commette errori anche gravi, ma ha il coraggio e la disponibilità di ammetterlo pubblicamente, questo gesto deve essere comunque apprezzato. Le scuse di fatto sono accettate”.