Giusto nell’ultima puntata di “Annozero”, Gianluigi Paragone si lamentava di come il suo compenso fosse nettamente inferiore rispetto a quello di altri impiegati Rai, come Fabio Fazio ad esempio. La risposta che gli è arrivata da Michele Santoro e dagli altri ospiti del programma è che sarebbe stato pagato altrettanto quando avrebbe fatto gli stessi ascolti.

Forse per alzare lo share del suo programma “L’ultima parola“, Paragone si è così unito all’elenco, sempre più numeroso, di trasmissioni che hanno trattato dell’omicidio di Sarah Scazzi, con una puntata intitolata “Sarah l’ultimo strazio“. E nel corso della trasmissione è anche nato un misterioso caso.

Stefania Cioce, una giornalista intervenuta nel programma di Paragone, ha infatti detto di aver parlato con Ivano Russo, il ragazzo che secondo le voci avrebbe fatto scattare la gelosia di Sabrina Misseri nei confronti della cugina Sarah. Secondo quanto riferitole, il ragazzo sarebbe stato contattato con una proposta economica per partecipare all’edizione del “Grande Fratello” attualmente in corso.

Una voce che appare decisamente paradossale e inquietante, persino per gli standard attuali della TV italiana. Per fortuna allora è subito arrivata la secca smentita da parte di Endemol e Mediaset:

Endemol Italia e Mediaset smentiscono categoricamente di aver contattato il Sig. Ivano Russo per entrare a far parte del cast di “Grande Fratello 11”, così come è stato riferito dalla giornalista Stefania Cioce nel corso della puntata di ieri 22/10/2010 de “L’ultima parola”, condotta da Gianluigi Paragone su Rai 2.

Inoltre si precisa che “Grande Fratello” non recluta concorrenti dietro compenso.