Sono sempre più numerosi i supereroi dei fumetti che approdano sul grande schermo. La corsa ai comics è scoppiata nel 2002, dopo l’uscita di “Spider-Man” (821 milioni di dollari con un budget di 139). Oltre a “Thor”, nella tarda primavera del 2011 uscirà nelle sale cinematografiche anche Green Lantern, supereroe non di casa Marvel bensì della concorrente DC Comics (nel cui universo orbitano Superman, Batman, Flash e Wonder Woman).

La produzione, affidata dalla Warner Bros a Donald DeLine (produttore di “Pretty Woman” e studio executive di “Italian Job”), è in trattative con Peter Sarsgaard (“The Cell”, “Orphan”, “An Education”) per dare un volto a Hector Hammond, nemico di Hal Jordan (Lanterna Verde), che sarà interpretato da Ryan Reynolds.

Lo script, firmato da sceneggiatori e produttori prevalentemente televisivi quali Greg Berlanti (“Everwood”, “Brothers and Sisters”), Michael Green (“Smallville”, “Heroes”) e Marc Guggenheim (“Law and Order”, “CSI: Miami”), è basato sulla miniserie creata da Geoff Johns “Lanterna Verde: Origine Segreta”, che ben si presta a una trasposizione cinematografica poiché sintetizza tutto quel che c’è sapere sul protagonista stimolando anche l’interesse dei neofiti.

Hal Jordan (Ryan Reynolds) è un collaudatore di aerei per la Ferris Aircraft, società capeggiata dalla fidanzata Carol Ferris (Blake Lively). Durante il collaudo di un velivolo, Hal viene a contatto con l’anello posseduto da Abin Tur, un alieno morente che ha incaricato il suo anello che conferisce superpoteri di trovarsi una persona virtuosa in grado di sostuirlo. Hal viene scelto perché ha coraggio, onestà e grande forza di volontà e diviene così Lanterna Verde, un supereroe che ha il compito di mantenere l’ordine nell’universo e di fronteggiare i nemici che ne minacciano la pacifica esistenza.

Uno di questi è proprio Hector Hammond (Peter Sarsgaard), consulente privato della Ferris Aircraft e rivale in amore di Hal Jordan. Ispezionando la navicella dell’alieno Abin Tur, Hammond viene a contatto con un frammento di meteorite che gli conferisce poteri telepatici e telecinetici, che in talune occasioni gli permettono addirittura di avere il controllo dell’anello di Lanterna Verde. Lo scontro tra i due diventa quindi inevitabile.

Nella miniserie compare anche il personaggio di Sinestro, nemesi di Lanterna Verde che gioca un ruolo importante nella sconfitta di Hector Hammond. Secondo le indiscrezioni, Sinestro doveva essere interpretato da Jackie Earle Haley, candidato all’Oscar nel 2006 per “Little Children” di Todd Field, ma per il momento sembrano non esserci trattative in corso tra l’attore e la produzione.

In Italia, come a livello internazionale, Lanterna Verde ha sempre avuto numerosi fan, specie negli anni ’70, ma anche dopo grazie ai cartoni animati televisivi e ai videogiochi dedicati al supereroe. Se il film avrà un buon successo ai botteghini, non è da escludersi un sequel, dato che nel corso della saga Carol Ferris diventa Zaffiro Stellare, uno dei nemici di Lanterna Verde.

Le riprese del film avranno inizio a marzo 2010 sotto l’abile regia di Martin Campbell (“Le verità oscure”, “Agente 007 – Casinò Royale”). La release è attesa per il 17 giugno 2011.