Le collezioni delle ultime stagioni si sono concentrate su di loro: le calzature col plateau. Sono state infatti loro le protagoniste in passerella, dagli anni ’70 con furore, rivisitate in chiave moderna e per niente vintage. Il plateau è entrato infatti nelle nostre vite, nonostante non sia l’ideale per le caviglie, messe a dura prova dal rialzo.

Il plateau è consigliato a ragazze slanciate e alte, se non si vuole assomigliare a Geri Halliwell nei primi anni ’90 che, con quegli stivaloni British, non ingannava nessuno sulla sua vera altezza, anzi la accentuava in maniera quasi parodistica. Se siete basse e non volete rinunciare al plateau, ne potete scegliere uno non troppo eccessivo, con delle scarpe eccentriche che devino l’attenzione sul colore, sui materiali o sulle decorazioni.

Fortunatamente, i plateau contemporanei non hanno nulla di kitch, anche se, in futuro, potremmo vedere la questione in modo differente. Non sappiamo quanto questa moda del plateau durerà, in compenso probabilmente ogni donna ne ha fatto incetta, dato che tutte le collezioni di calzature ne hanno presentati di ogni tipologia. Per cui, almeno nei nostri guardaroba, i plateau dureranno ancora per un po’.

Galleria di immagini: Scarpe col plateau

Questo anche grazie alle caratteristiche acquisite nelle ultime ondate della moda. Il plateau si è adattato rapidamente a qualunque tipo di scarpa, generando così differenti stili adatti a qualunque gusto e a qualunque abbigliamento.