La scarpiera è un tipo di mobile davvero fondamentale in ogni casa per risparmiare spazio mantenendo in ordine: si può essere una fashion addicted, avere una famiglia numerosa o vivere semplicemente in coppia, in ogni caso tenere le scarpe in ordine è una lotta per tutti, che senza una scarpiera si finisce irrimediabilmente per perdere. Esistono vari modi per organizzarsi, e dipendono sia dalla quantità di scarpe da riporre che dallo spazio e dal budget che si ha a disposizione. Ecco qualche idea utile su come sceglierla.

Se le scarpe sono molte ma il budget e lo spazio latitano, si può optare per una scarpiera da agganciare sulla porta della stanza da letto, del guardaroba o del bagno, in modo che le calzature rimangano nascoste dalla porta quando viene aperta, ma sempre a portata di mano. Ne esistono con compartimenti e tasche di varie misure, in una gran varietà di stili e materiali, dalla plastica al tessuto.

Le scarpiere a scomparti ribaltabili sono le più diffuse, in quanto hanno un prezzo accessibile ma consentono di ordinare perfettamente le scarpe in poco spazio. In ogni scomparto entrano – di solito – più file di scarpe, e gli scomparti in verticale si sviluppano moltiplicando le file, fino ad avere anche 6 sportelli ribaltabili. Ne esistono di tutte le fogge, materiali (dal legno alla più economica plastica), colori. Prima di acquistare una scarpiera a scomparti ribaltabili meglio fare il conto del numero di scarpe da stipare.

Per chi non ha spazio per aggiungere neppure un piccolo mobile, esistono le scarpiere che si appendono all’asta nell’armadio come stampelle: sono di solito in stoffa e hanno tasche orizzontali o verticali in cui infilare le calzature. Mettere le scarpe in un cesto può essere una soluzione facile se si dispone di poche paia di scarpe e si ha l’esigenza di un accesso facilitato, come nel caso dei bambini. Ancor più che le scarpiere, il cesto porta scarpe va tenuto ordinato ed estremamente pulito.

Delle scatole impilabili in plastica rigida trasparente sono un ottimo modo per avere un colpo d’occhio su tutte le scarpe che si possiedono, anche sui modelli che non vengono utilizzati tutti i giorni. Questa soluzione garantisce anche che le calzature siano ben al riparo dalla polvere. Si possono anche tenere le scarpe nelle scatole d’acquisto, riposte in un armadio.

Se avete spazio e il budget è sufficiente, una scarpiera dai molti scomparti quadrati, che si sviluppano in verticale o in orizzontale, è una grande soluzione: ogni paio ha il suo posto, si posiziona in maniera rapida ed è a portata di mano. Questo tipo di mobile può essere collocato a vista, in un armadio, in un garage.Chi è in cerca di un posto per riporre le scarpe ma non può spendere, può pensare di riutilizzare una libreria. Le scarpe sono così di facile accesso e rimangono ordinate.