È la Maison Schiaparelli ad aprire la Haute Couture primavera estate 2017 a Parigi, con la collezione “Chinoiserie at heart” che ha sfilato al 21 di Place Vendôme, là dove Elsa Schiaparelli aveva iniziato la sua attività di stilista.

Schiaparelli è da poco rientrata nel ristretto circolo della Haute Couture parigina. La commissione specializzata all’interno del Ministère de l’Industrie francese ha insignito lo scorso 16 dicembre la griffe del titolo di ‘Haute Couture’ durante un incontro presso la Fédération française de la Couture. Fondato nel 1927, il marchio Schiaparelli che quest’anno festeggia 90 anni, è dal 2013 sotto il controllo di Diego Della Valle che, dal 2015, ha nominato Bertrand Guyon direttore creativo. Il titolo era stato perso nel 1954, quando la stilista fondatrice della casa di moda aveva deciso di scrivere “Shockinglife“, la propria biografia, chiudendo per sempre i battenti della Maison.

Questa collezione, all’insegna di un’opulenza aggraziata, continua il viaggio negli stilemi cari alla sua fondatrice, con la leggerezza e la gioia che da sempre caratterizzano la maison, ma arricchiti di una nuova purezza e di una ritrovata semplicità.

Cuori, lucchetti, buchi della serratura, segni zodiacali, aragoste si inseguono su tailleur bianchi e lunghe mantelle dal taglio semplice ed essenziale, il rosa shocking, emblema per eccellenza di casa Schiaparelli, viene declinato in deliziosi bomber di seta leggerissima o in abiti senza maniche in cui strati sovrapposti di impalpabile chiffon li trasforma in nuvole divertenti. Tante le proposte con le spalle scoperte o monospalla, rese preziose da ricami o da sete dipinte. Le camicie, sempre di seta colorata, si portano con semplici fiocchi ton sur ton o a contrasto, con giacche di pregiati broccati d’oro o semplici abiti anni Sessanta. Immancabili mani e visi a decorare abiti e giacche altrimenti minimal nella loro ispirazione.

Il surrealismo più sfrenato si declina in tronchetti rossi, giallo senape o glicine con grandi cuori traforati, si esalta in tessuti ricamati preziosamente e in stoffe dall’allure tutto orientale. Deliziose le piccole gabbiette da portare al collo. Tra gli accessori, dominano cruissard colorati e piccole clutch gioiello.

Delicato il make up realizzato da Miranda Joyce per Mac Cosmetics, che sceglie un leggerissimo smokey eyes accompagnato da labbra naturali.

Soddisfatto il pubblico, tra cui si facevano notare Melissa George, Thandie Newton, Virginie Efira e la sempre deliziosa Kylie Minogue, in un miniabito della maison che donava particolarmente alla sua silhouette.

Galleria di immagini: Schiaparelli Haute Couture Primavera Estate 2017, foto

Quanto più il corpo è rispettato, meglio l’abito acquista vitalità“, scriveva Elsa Schiaparelli, nel suo Shocking Life. Ora sta alle signore del bel mondo e alle celebrities scegliere il modello che sappia rispettare il loro corpo e acquisire così vitalità, perché non a tutte è dato l’onore di essere Marlene Dietrich o Katherine Hepburn, che con tanta disinvoltura sapevano indossare le creazioni più incredibili della maison.