Lindsey Vonn ha vinto il primo slalom gigante femminile di Soelden nei mondiali di sci alpino, chiudendo la sua gara in 2’24”43 e piazzandosi davanti alla tedesca Viktoria Rebensburg e all’austriaca Elisabeth Goergl. Male invece l’azzurra Federica Brignone, che è riuscita a dominare solo la prima manche ma poi caduta nella seconda.

Federica Brignone aveva fatto segnare il miglior tempo nella prima discesa ma nella seconda ha banalmente incrociato le punte degli sci ed è caduta. Sfuma per lei dunque un’importante possibilità, uscendo dalla gara d’esordio.

Galleria di immagini: Lindsey Vonn

Spiega la Brignone in relazione alla sua deludente performance:

«Non sono delusa, perché ho avuto la dimostrazione di essere in una buona condizione di forma e di poter essere veloce sugli sci. Ora volterò pagina e ci riproverò già nella prossima gara. Non ho nemmeno capito bene cosa mi sia successo: ho perso per un attimo lo sci esterno e, nel recuperarlo, mi si sono incrociati gli sci e sono finita per terra. Ora rimarrò a Soelden per allenarmi un po’ in slalom, poi partirò per gli Stati Uniti dove ci sarà il gigante di Aspen. E lì ci riproverò».

Per quanto riguarda le altre azzurre dello sci alpino, fuori anche Manuela Moelgg e nella classifica finale del gigante femminile sono rimaste solo due le italiane a concorrere, ovvero Irene Curtoni, attualmente 19esima, e Giulia Gianesini, 22esima. Lindsay Vonn vince invece per la prima volta nella sua carriera una gara di slalom gigante, dunque grande soddisfazione per l’atleta statunitense.