Lindsey Vonn ha ottenuto la vittoria numero 50 in carriera nella discesa femminile di Garmisch, pista Kandahar 1. Un trionfo che permette alla sciatrice di continuare a dominare la classifica generale e soprattutto avvicinandosi ad Annemarie Moser-Proell e Vreni Schneider nella speciale classifica delle plurivincitrici, che rispettivamente hanno ottenuto 62 e 55 successi.

Il superG di Garmisch-Partenkirchen, valido per la Coppa del Mondo femminile di Sci, è andato invece a Julia Mancuso, che ha tagliato il traguardo con un tempo di 1’20”50 precedendo di 13 centesimi Anna Fenninger e di 45 centesimi Tina Weirather. Tra le italiane, invece, è arrivata quinta Elena Curtoni, ottava Johanna Schnarf e nona Daniela Merighetti.

Fuori per salto di porta Elena Fanchini e Lindsey Vonn, leader della classifica generale. La fuoriclasse americana, al nono trionfo in stagione, ha saputo farsi valere soprattutto nella seconda parte della gara femminile di sci, dove è riuscita a recuperare lo svantaggio nei confronti di Nadja Kamer. Il direttore tecnico della squadra femminile Raimund Plancker ha analizzato la discesa di Garmish:

«Purtroppo ci è mancata la velocità di punta, difettiamo nella scorrevolezza. È un peccato, perché stiamo sciando bene, i tempi intermedi nelle parti tecniche ce lo confermano. La Merighetti è stata brava, ha fatto una piccola sbavatura nel tratto finale che le è costato qualche centesimo, la Schnarf col pettorale 1 è stata sfortunata, dalle altre aspettiamo una risposta nel supergigante.»

Fonte: AGI.