Il gigante femminile della Coppa del Mondo di Sci si è concluso e la statunitense Tessa Worley porta a casa un importante successo.

La vittoria giunge al termine di una gara piuttosto equilibrata con la finlandese Tanja Poutiainen, distaccata di un solo centesimo e giunta così sul secondo gradino del podio di St. Moritz.

La sciatrice USA si è imposta con un tempo di 2’10″70, mentre la Poutiainen non è riuscita ad andare oltre i 2’10″71. Terzo posto per la slovena Tina Maze, giunta con oltre 30 centesimi di ritardo al traguardo. Pessime posizioni invece per le italiane, lontane dal podio e dai risultati ottenuti dalle tre sciatrici salite sul podio.

Il miglior piazzamento per le nostre sciatrici è quello di Federica Brignone, giunta quattordicesima con un tempo di 2’12″64. Alle sue spalle si è piazzata Manuela Moelgg, grazie a un tempo di 2’12″75, mentre Giulia Gianesini è riuscita a ottenere solo il ventesimo posto.

Nel frattempo, il Super-G femminile è stato sospeso a causa del forte vento che ha spinto gli organizzatori ad annullare la prova dopo che ben tre sciatrici sono cadute a causa delle intemperie, tutte nello stesso punto. Tra queste, la slovena Marusa Ferk sembra aver riportato un infortunio al ginocchio sinistro. Possibile un recupero della gara nella giornata di oggi.