Andrew Koenig, l’attore che molti ricorderanno giovanissimo, per il ruolo di Richard “Boner” Stabone nel telefilm “Genitori in Blue Jeans”, è scomparso a Vancouver da oltre una settimana. Avvistato l’ultima volta il giorno di San Valentino, ha successivamente perso un volo aereo che aveva prenotato, per far perdere poi definitivamente le sue tracce.

A lanciare l’allarme è il padre, Walter Koenig, anche lui attore e famoso per il ruolo di Chekov in “Star Trek”, che dichiara di aver ricevuto un biglietto dal figlio il 16 febbraio, non molto rassicurante:

Nessun altro ha visto questo messaggio tranne mia moglie e io. Andrew nelle sue parole sembrava fortemente abbattuto.

Da qui la convinzione del genitore che la scomparsa possa essere legata alla depressione cronica con cui Koenig lottava da tempo:

Ci conviveva da tanto tempo con la sua condizione di depresso. Non era dovuta ad un trauma, ad un singolo episodio o a qualcosa di questa natura. Era andato prima a far visita ad alcuni amici a Toronto e poi si era spostato a Vancouver, perché è un posto dove da sempre si sente a suo agio. Tanto che ci ha vissuto per alcuni anni.

Andrew, prima della scomparsa, stava con la sua amica Jenny Magenta, artista burlesque, che per prima ha avviato la caccia all’attore scomparso attraverso il suo profilo Facebook. A lei si sono uniti, attraverso il social network, anche altri personaggi famosi come Sarah Silverman, Alyssa Milano e Joel McHale.

Ieri sera, il padre Walter ha lanciato un accorato appello ai principali media statunitensi: ha trasmesso un messaggio al figlio, chiedendo di fornire notizie sulla propria salute, senza l’obbligo di tornare presso la sua usuale abitazione.

Speriamo solo che questa triste vicenda abbia un buon epilogo e che Andrew Koenig possa sconfiggere i suoi demoni. Magari tornando a far sorridere in TV.