Nella vita possono purtroppo capitare eventi traumatici che è impossibile dimenticare e, rimanendo fissati nella mente, condizionano poi il modo di agire futuro e possono portare anche a varie conseguenze. Un grave incidente, il ricordo di una guerra, brutti ricordi in generale in futuro potranno essere cancellati poiché è stato scoperto il meccanismo per bloccarli.

La scoperta proviene da una ricerca condotta presso l’Università di New York e guidata da Cristina Alberini. Il team ha scoperto come eliminare i brutti ricordi tramite il processo di consolidamento degli stessi e legato ad alcuni ormoni. Viene spiegato come:

Perché un evento venga immagazzinato in quella che viene riconosciuta come memoria a lungo termine, serve un particolare livello emotivo, di stress ed eccitazione. Se lo stress diventa troppo elevato, si crea un deficit, si interrompe il processo di apprendimento e il ricordo non si consolida.

Alcuni ricordi negativi sono legati al rilascio di ormoni quali ad esempio cortisolo e adrenalina, e pertanto secondo i ricercatori è possibile intervenire su questi per ridurre o consolidare la memoria sfruttando una particolare finestra temporale, ovvero andando a lavorare a ridosso del formarsi del ricordo, proprio nel momento in cui la memoria diventa labile prima di consolidarsi, con appositi {#farmaci} in grado di bloccare il processo.

Al contempo è possibile consolidare alcuni ricordi, eventi particolari che un individuo vuole che restino impressi nella propria mente. In qual caso, si potrà somministrare il fattore di crescita IGF2, che ha un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’apprendimento. Secondo quanto scoperto, la Alberini ha commentato affermando come:

probabilmente la tecnica ipotizzata qualche anno fa dal film “Se mi lasci, ti cancello”, in cui si eliminava il ricordo di un amore finito, sarà realtà, anche se spero per scopi meno futili.

Fonte: Ansa.