Scuola primaria: con settembre ricomincia la frenetica vita quotidiana invernale, in cui il tempo è scandito dagli orari del lavoro e, per i piccoli, dalla campanella della scuola. I primi giorni sono sempre un po’ difficili; poi genitori e bimbi tornano ad abituarsi ai ritmi invernali.

Per la scuola primaria è importante sapere di quale materiale avrà bisogno il bambino per svolgere tutte le attività previste, condividendo il suo tempo con gli altri.

Ecco, dunque, qualche consiglio su come scegliere il materiale occorrente per la scuola primaria.

  • Quaderni: è importante mettere nello zaino della scuola primaria del bambino almeno tre quaderni. I primi due a righe e quadretti (adatti alla classe del bambino). Il terzo, molto spesso dimenticato, deve essere bianco, senza nessuna guida, affinché il bambino possa disegnare liberamente sfogando la propria creatività.
  • Matite colorate: quando inizia la scuola primaria, molti bambini non sanno ancora scrivere e lo impareranno nel corso del tempo. Per questo, oltre alle classiche penne e alla matita, è importante mettere nello zainetto delle matite colorate, che comincino ad abituare i piccoli alla scrittura, attraverso il disegno.
  • Gomma da cancellare: gli errori sono molto frequenti nella scuola primaria; per questo motivo è importante dare al proprio bambino una gomma da cancellare che gli consenta di correggere gli errori e di tenere sempre in ordine il quaderno.
  • Temperino: preferibilmente di plastica, adatta ai bambini della scuola primaria, il tempera matite permette di non interrompere i giochi sul più bello e, anzi, di dare ai piccoli la voglia di portare a termine il disegno.
  • Materiale d’emergenza: soprattutto nel caso in cui il bambino soffra di problemi di salute (come asma o simili), è importante lasciare nello zainetto tutto l’occorrente affinché le maestre o i maestri possano agire al meglio, senza preoccupazioni. Naturalmente è importante avvisarli prima dell’inizio della scuola primaria e lasciare anche il proprio numero di telefono così da essere tempestivamente informati.
  • Merenda: non c’è scuola primaria senza una merenda capace di coprire il languore di mezza mattinata e rimettere in forze il bambino fino all’orario in cui si esce di scuola e si torna a casa a pranzo.
  • Diario: in ultimo, è importante, anche se all’inizio non lo useranno, mettere nello zainetto per la scuola primaria un diario o un’agenza che cominci ad abituare i piccoli ad essere precisi e attenti alle richieste degli insegnati. Questo insegnamento servirà, soprattutto, nel futuro.