Non tutte le donne, e pare ultimamente anche non tutti gli uomini, hanno sempre voglia di fare sesso. In caso contrario, sarebbero delle specie di personaggi immaginari che compaiono nei film pornografici: tutti hanno bisogno di una pausa, anche quando si tratta di amore fisico. Come uscire dall’impasse del proprio compagno che si appropinqua languido sotto le coperte, senza offenderlo e farlo sentire respinto? Sono in molte a usare una scusa, una piccola bugia, per non deludere il proprio amato, quella più classica e più comune è il mal di testa.

Effettivamente, nessuno può controllare se l’emicrania di cui soffre un’altra persona è reale, così come la stanchezza, che viene utilizzata come scusa sia da uomini che da donne. Quello che può essere controllato, sebbene l’uomo che lo facesse andrebbe mollato in tronco, è lo stato del ciclo mestruale. Di solito, si tratta di una buona scusa: le mestruazioni fanno paura a molti uomini, ma non a tutti, per cui contro l’uomo temerario una scusa del genere non serve a niente. E poi ha la controindicazione che va usata con intelligenza: nessuna donna potrebbe mai avere le mestruazioni per due settimane di seguito, per cui se non si vuole dare palesemente dello stupido al proprio partner, è meglio non esagerare con il falso ciclo.

Le preoccupazioni di ogni genere sono un’altra scusa abbastanza diffusa, ma anche questa potrebbe essere controproducente: il {#sesso} è considerato da molti un ottimo antistress e chissà che qualcuno non prenda la palla al balzo per suggerire un’attività che faccia ridurre il nervosismo. Alcune donne sposate affermano, inoltre, di aver paura che i bambini possano sentire.

È un po’ più facile rifiutare il sesso, senza il bisogno di un escamotage poco creativo, quando si vede una persona da poco o si tratta della storia di una sera. A un uomo che probabilmente non si rivedrà, si può tranquillamente dire che non è di proprio gradimento, o persino che la sua igiene personale lascia a desiderare, cosa che non si farebbe mai in una storia collaudata, in cui è impensabile che qualcuno decida di trascurare questo fondamentale aspetto dell’intimità.

La scelta migliore però potrebbe essere sincere, almeno all’interno di una relazione. Negare il sesso al proprio uomo necessita di una grossa quantità di tatto, affinché appunto lui non si senta respinto: gli si può dire che in quel preciso momento il rapporto non sarebbe troppo romantico, rimandando l’amore al momento più adatto, magari il giorno successivo o nel fine settimana, quando entrambi si sarà più sereni e tranquilli.

Fonte: SheKnows.