Dagli anni Ottanta in poi media e pubblicità hanno trasmesso la formula: più esercizio più in forma. E invece una recente ricerca, apparsa sul TIME, la smentisce, misurando i toni e invitando alla moderazione.

Se da un lato è vero che l’allenamento permette di bruciare calorie, e che occorre bruciare calorie per perdere peso, dall’altro la ricerca ha dimostrato che l’esercizio fisico ha anche un altro effetto: aumenta l’appetito.

Il senso di soddisfazione per aver corso un’ora, o per aver sudato sette camicie in una sessione di aerobica o del più moderno spinning, sembra lenire il senso di colpa e ci lascia liberi di avventarci su una succulenta brioche ripiena. Meglio stare in guardia e non cedere alla tentazione.

Prima di addentare il prossimo muffin ai mirtilli, è utile ricordare che fornisce un apporto energetico di 360 calorie. Per smaltirlo occorreranno 21 minuti di pattinaggio veloce con i roller, 33 minuti di jogging, 66 minuti di giardinaggio, 77 minuti di bicicletta, 92 minuti di aspirapolvere, 115 minuti di sollevamento pesi.

Allora forse vale la pena di scegliere un’attività aerobica costante e moderata, che possa aiutare a mantenere la forma e il buon umore, evitando eccessi alimentari e imparando a mangiare in modo sano ed equilibrato. Perfetta la corsa mattutina. Ideale la seduta di cyclette. Ma solo se si riesce ad evitare la tentazione della pausa caffè, o la mitica colazione al bar.