Nei panni dell’Howard Cunningham di “Happy Days” è stato il papà che tutti avremmo desiderato avere, quindi la notizia della sua scomparsa ci lascia con una grande tristezza, come se se ne fosse andato uno di famiglia.

L’attore Tom Bosley è morto nella sua casa di Palm Springs, dopo aver combattuto con un cancro ai polmoni. Aveva 83 anni.

Lo saluta Henry Winkler, il mitico Fonzie che vedeva il signor Cunningham come un padre:

Siamo stati una famiglia nella finzione per 10 anni e una famiglia vera per oltre 30. Ci mancherà davvero molto.

Nato a Chicago nel 1927, Bosley ottiene il suo primo ruolo cinematografico nel 1963 nel film “Strano incontro“, ma rimarrà per sempre legato al mondo della televisione: dopo aver recitato nella serie “Reporter alla ribalta“, diventa un’icona del piccolo schermo con la serie cult “Happy Days”, interpretata per un decennio dal 1974 al 1984.

Dopo la fine dell’epocale “Happy Days”, la sua carriera prosegue ancora in TV e in un’altra serie di enorme successo: “La signora in giallo“, in cui interpreta lo sceriffo Amos Tupper. Quindi abbandona la serie con Angela Lansbury per dedicarsi a un telefilm in cui ha finalmente la parte del protagonista: il poliziesco “Le inchieste di Padre Dowling“, interpretato dal 1987 al 1991. Nel 1994 interpreta poi Maurice nella versione di Broadway de “La bella e la bestia“. Il suo ultimo ruolo è stato in “Piacere, sono un po’ incinta“, commedia con Jennifer Lopez uscita quest’anno.

Ma per tutti rimarrà sempre il papà più affidabile e buono nella storia della TV. E non solo della TV.

Addio, signor Cunningham.

Di seguito vi proponiamo il video dell’ospitata di Tom Bosley nel settembre 2009 a “I migliori anni“.