Non lasciatevi trasportare da quelle diete dimagranti troppo tristi e restrittive che circolano sul Web, o che vi ha consigliato un’amica; un tipo di alimentazione del genere non porta infatti ad alcun risultato nella perdita di peso. Via dunque riso in bianco e insalata scondita: chi l’ha detto che per dimagrire si deve mangiare in maniera così triste?

Una dieta dimagrante va seguita sempre in maniera personalizzata, con il dietologo che vi consiglierà su quale regime alimentare intraprendere in base ai vostri gusti personali. Le diete fai-da-te promettono infatti di far dimagrire in poco tempo, ma in realtà solitamente siamo portate ad abbandonarle subito.

=> SCOPRI tutte le diete dimagranti equilibrate

Andrea Ghiselli, nutrizionista dell’Inran (Istituto nazionale Ricerca Alimenti e Nutrizione) di Roma spiega che: «i maggiori ostacoli al successo delle diete sono infatti l’abbandono e lo scoraggiamento. Il regime alimentare non deve essere una punizione ma uno stile di vita. La varietà della dieta e la “personalizzazione” sono gli antidoti alla “tristezza alimentare“».

Per seguire una dieta dimagrante equilibrata e che non stanchi, bisogna variare spesso gli alimenti a tavola; cercare di mangiare un po’ di tutto, a rotazione, senza eccedere ovviamente, vi porterà a una perdita di peso sicura e successivamente anche a non riprendere nessuno dei chili persi.

Come sempre per ogni dieta, è bene ricordarsi di bere molta acqua ogni giorno – circa un litro e mezzo – e di fare un po’ di sana attività fisica, che non solo aiuterà il corpo al dimagrimento ma che vi farà anche mantenere l’umore alto, cosa indispensabile quando si desidera perdere peso.

=> LEGGI la dieta salva-umore