Finisce l’estate, inizia l’autunno che porta pioggia, freddo e… tasse.

A preoccupare di più gli italiani è la nuova e indigesta Imu, l’imposta comunale sugli immobili.

Per coloro che hanno deciso di pagare l’Imu in tre rate si sta avvicinando la scadenza della seconda. Infatti, dopo l’acconto versato a giugno, il 17 settembre scade il termine utile per il pagamento della seconda tranche dell’imposta. Una modalità di pagamento prevista, in via del tutto eccezionale, solo per il 2012, in quanto si tratta di una tassa nuova, ma dal prossimo anno l’Imu dovrà essere pagata in due sole rate che saranno 16 giugno e 16 dicembre.

Nessun problema per il calcolo dell’importo da pagare. La tranche di settembre sarà, infatti, uguale a quella già pagata a giugno, solo a dicembre l’importo dovrà essere ricalcolato come differenza tra l’importo correttamente dovuto ai Comuni e gli acconti già pagati.

Come già noto, il pagamento dell’Imu spetta a tutti i proprietari di immobili e a coloro che hanno un godimento su su un particolare immobile che hanno indicato come residenza abituale. Le aliquote per il calcolo dell’importo variano da comune a comune ed è importante controllare se i rientra nei casi in cui è possibile usufruire di detrazioni, che possono arrivare anche a 200 euro.