In una casa possono mancare molte cose, ma le sedie non sono tra quelle: essenziali per la vita quotidiana, anche per chi passa la maggior parte della giornata fuori, tra impegni e lavoro, devono essere necessariamente acquistate da chi mette su casa, ma posso essere cambiate per rimodernare una stanza o rifare il look a un ambiente che ha stancato chi lo abita. Le sedie Ikea danno la possibilità, anche a chi ha un budget low cost, di venire incontro a queste esigenze, con una varietà di modelli davvero vasta, per tutti i gusti e tutte le tasche.

Galleria di immagini: Sedie Ikea: i modelli

Prima di scegliere una sedia, oltre al prezzo, è importante anche sapere cosa si vuole da questo complemento d’arredo: se va posizionato in un ambiente informale come la cucina o in sala da pranzo, se deve essere pieghevole o impilabile per occupare meno spazio possibile, se è meglio imbottita per il massimo comfort o in plastica lavabile, soprattutto se ci sono bimbi in casa. Ecco alcune delle molte proposte di sedie Ikea a meno di € 100 per arredare low cost.

Oltre a essere comode, le sedie devono anche essere curate dal punto di vista estetico per abbinarsi ai tavoli e permettere di creare una zona pranzo perfettamente coordinata. La sedia Tobias (59,90 €), in acciaio cromato e seduta in policarbonato trasparente che sopporta 100 kg, è perfetta chi adora lo stile contemporaneo.

La trasparenza è l’elemento su cui ho puntato per creare mobili che rispecchiassero la forma e il colore della stanza e, se collochi Tobias in una stanza rossa, per esempio, anch’esse diventa rossa, spiega il designer Carl Öjerstam.

Le sedie Ikea imbottite per la zona pranzo offrono un comfort extra, un ingrediente fondamentale per trascorrere del tempo a tavola in compagnia. E non bisogna temere le macchie: molte fodere sono lavabili in lavatrice, mentre quelle in pelle si puliscono rapidamente con un panno umido. Per chi le predilige c’è l’imbarazzo della scelta: dalla struttura sedia Ikea Henriksdal (34,99 €), che offre una seduta confortevole grazie allo schienale alto e al sedile con ovatta di poliestere e può essere completata con l’omonima fodera disponible in diversi colori e materiali, a Preben (99 €), disponibile nei toni delicati del grigio, Lerhamn (30 €) e Börje (39,99 €), con fodera lavabile in lavatrice, facile da mettere e togliere.

Per chi ama lo stile senza tempo, tra il coloniale e il country chic, non c’è niente di meglio del rattan, materiale solido e al tempo stesso che permette il contatto con la natura. Ogni sedia Älmsta (89,90 €), disponibile in nero, è un mobile unico poiché è fatto a mano, in fibre naturali leggere e al tempo stesso resistenti e durevoli. Shabby, invece, la sedia Agam (39,99 €) nella sua versione bianca (dispinibile anche in rosso e in nero), perfetta per chi ha il banco della cucina alto o per permette a un bambino di stare a tavola alla giusta altezza.

Le sedie in legno sono perfette sia per una cucina modenza che per la sala da pranzo: per esempio Kaustby (34,99 €) è in pino massiccio, un materiale naturale che conserva la sua bellezza e acquisisce carattere nel tempo.

Con qualche sedia pieghevole o impilabile, fare posto agli amici è un gioco da ragazzi, e quando non si usano si possono far sparire riducendo al minimo lo spazio occupato. Non appena arrivano ospiti, basta un istante per far sedere tutti a tavola. La sedia Nisse (ora a 7,99, con prezzo ribassato dai precedenti 9,99 €) è disponibile in nero, bianco e nell’allegro arancione, e può essere riposta anche con soluzioni alternative che arredano, come per esempio appesa a un gancio alla parete.