A noi donne piace essere guardate. Sentire gli occhi maschili addosso, in strada o in altri luoghi, può essere molto gratificante se la faccenda non scade nell’eccesso e se lui sa essere gentile e discreto. Un uomo che ti guarda con insistenza, ti fa capire che gli piaci, che sarebbe interessato a conoscerti. Lo scambio di sguardi è forse uno dei primi approcci più efficaci per intrecciare una nuova conoscenza: ci si parla e si inizia a sedurre anche con gli occhi, soprattutto con gli occhi.

Ovviamente ci sono vari tipi di sguardi e voi uomini dovreste tentare di evitare accuratamente quelli da maniaci sessuali in astinenza forzata da carcerati condannati all’ergastolo, qualora lei vi mostri sin da subito di non essere interessata a placare il vostro periodo di vacche madre. Lo si capisce immediatamente se una donna è infastidita dai vostri sguardi: non vi ricambia, non vi sbatte le ciglia vezzosamente, vi risponde con espressioni del viso minacciose e bieche. In tutti questi casi il messaggio inviato è che non è interessata e potete anche smetterla di dirigere le vostre attenzioni su di lei. Qualora non lo faceste, diventereste fastidiosi e inopportuni.

Galleria di immagini: Jeans Fiorucci: le foto della nuova linea

Se invece lei ci sta e risponde a sguardo accattivante con sguardo ammiccante… E’ fatta! Ma non trascorrete il resto del tempo a lanciarvi segnali dell’alfabeto morse con gli occhi, agite piuttosto! Avvicinatevi a lei, presentatevi, siate sinceri senza troppi giri di parole e confessate definitivamente il vostro interesse. Al massimo si riceve un rifiuto, al massimo il giorno dopo ci si andrà ad iscrivere ad un corso serio di alfabeto morse (magari avete confuso qualche segnale… dovete ripassare meglio)… Ma se lo scambio di sguardi prosegue favorevolmente, non dovete tirarla per le lunghe, altrimenti è del tutto inutile e senza senso.

Guardate invece il video di questa ragazza egiziana. Ha voluto effettuare un esperimento e andare in giro per Il Cairo mostrando, attraverso gli occhi di una telecamera, gli sguardi degli uomini locali su di lei. All’inizio del video la ragazza annuncia: “Vi mostro cosa significa andare in giro per Il Cairo per una ragazza“. Ok, cultura diversa, usi e tradizioni diverse… ma per un occidentale è difficile comprendere in pieno il senso di queste immagini.

La libertà sta anche nel guardare e nel lasciar guardare, perché tanto, per la maggior parte di coloro che guardano vale il detto “Guardare e non toccare” (sempre che voi non lo vogliate!).

photo credit: Toni Blay via photopin cc