Riflessivo, piuttosto silenzioso e molto autonomo il bambino Capricorno (22 dicembre-20 gennaio).

Il bambino Capricorno è abitudinario e non dovrebbe essere difficile abituarlo ad una routine. Ama ciò che è prevedibile, ma non ne fa una tragedia se le cose non vanno esattamente come lui si aspetta. Non piange facilmente, ma quando è agitato non è altrettanto facile calmarlo.

Se s’impara a conoscere i suoi umori e le sue reazioni, è opportuno evitare problemi. Si dice che il bambino Capricorno sia più maturo rispetto alla sua età. In effetti, quando la mamma si rivolge a lui usando parole tipiche dei bambini, non è raro che lui la guardi con sufficienza come per dire: ”Ma siamo più seri”.. E quando il bambino Capricorno inizia a parlare, c’è da rimanere stupiti da quello che dice, perché si tratta di cose da…bambino più grande.

Più propenso alla solitudine che alla compagnia, il bambino Capricorno organizza il suo tempo libero coltivando i suoi interessi e creando giochi di fantasia. È bello che abbia capacità di organizzazione e che non abbia bisogno di collaborazione, tuttavia sarebbe un bene stimolarlo anche al rapporto con i suoi coetanei. È comunque un osservatore attento e la sua critica è sempre costruttiva e motivata.

Il fatto è che lui ama i passatempi che approfondiscano le sue conoscenze e non le riunioni superficiali. Forse la sua timidezza lo rende restio a stare con persone che non conosce ma, purtroppo, quando è in compagnia diventa autoritario e vuol far prevalere solo il suo parere. Accetta le opinioni degli altri solo dopo aver ricevuto spiegazioni chiare e accetta i consigli solo se li ritiene rispondenti al suo modo di pensare.

Il bambino Capricorno ha molto senso pratico ed è per questa sua dote che se la cava sempre in ogni situazione, ma ha anche un grande senso del dovere e della responsabilità, per cui gli si possono affidare compiti che richiedono, appunto, una certa responsabilità. Ha una grande capacità di applicazione, che gli consente di impegnarsi al meglio nello studio. Molto legato alla famiglia, anche se poco espansivo, ha però bisogno di avvertire intorno a lui amore e dolcezza.

Per quanto riguarda i rapporti interpersonali il bambino Capricorno ha un rapporto costruttivo con il Toro e la Vergine, che con lui hanno in comune il senso della realtà delle cose. Il rapporto con i Pesci è basato sul reciproco scambio di doti importanti che forgiano il carattere: dal Capricorno il bambino Pesci riceve sostegno e sicurezza e a sua volta trasmette al Capricorno maggiore sensibilità e capacità di emozioni. Capricorno e Cancro si completano a vicenda nonostante la diversità di carattere. Ariete, Sagittario e Gemelli sono troppo espansivi per il Capricorno: non c’è sintonia. Con la Bilancia il Capricorno ha un rapporto difficile, ma costruttivo e con lo Scorpione il rapporto è di reciproca stima, forse anche in futuro, da adulti.