Forse la ricetta per un matrimonio felice non esiste, eppure tutte le coppie che giungono a compiere il grande passo vorrebbero conoscerla. Specie quando arriva l’aria della crisi coniugale, non è difficile trovare coppie alla ricerca di qualche aiuto: ecco dunque alcuni segreti, offerti da specialisti nel settore, che potrebbero garantire all’unione una maggiore serenità e durata nel tempo.

Alcuni segreti per un matrimonio felice si possono ricavare, paradossalmente, dai divorzi. Tra le principali cause di divorzio, vi sono i problemi che subentrano alla nascita (e crescita) dei figli: molte coppie commettono l’errore di mettere il matrimonio in secondo piano. Nonostante l’avere figli sia molto importante, infatti, non va dimenticato che il dono più grande che si possa fare loro è quello di rimanere una coppia salda e felice: tutta la famiglia ne trarrà beneficio. È importantissimo, pertanto, rinnovare continuamente la relazione e tenerla sempre al primo posto, non dando mai nulla per scontato: più facile a dirsi che a farsi ma, con un po’ di impegno – l’ingrediente base per una relazione lunga e felice – e qualche idea, come un week-end in “ritiro matrimoniale”, non così impossibile da realizzare.

Passare del tempo insieme, dunque, e di qualità: è importantissimo, in un matrimonio, non lasciare che fattori esterni come il lavoro separino per troppo tempo i coniugi, poiché è essenziale crescere insieme e condividere la quotidianità. Sarebbe bello, dunque, porre un limite alle attività esterne sulle quali si ha il controllo, per non trascurare troppo l’altro, e dedicare un po’ di tempo libero esclusivamente alla coppia.

Grande importanza, all’interno di un matrimonio che vuole essere felice, ha inoltre il dialogo. Parlare in confidenza e spesso, senza nascondersi nulla, evita che con il tempo si creino dispute: serbare rancore è, infatti, inutile e dannoso alla coppia.

Un altro consiglio utile è quello di concentrarsi sugli aspetti positivi del matrimonio, non sui cattivi: questo vale anche per i pregi e i difetti del partner. Può essere un buon esercizio pensare alle qualità dell’altro che hanno permesso la nascita del sentimento, o ai primi momenti insieme: una bella idea, ad esempio, è quella di riguardare insieme il filmino delle nozze o le foto della luna di miele.

È inoltre importantissimo non trascurare l’aspetto fisico della relazione: continuare a flirtare dolcemente, con affetto, non smettere mai di corteggiarsi e fare l’amore regolarmente. Un matrimonio senza sesso è un matrimonio dimezzato: inutile nascondersi dietro finti alibi, come il lavoro, o sminuire l’importanza del desiderio fisico. I coniugi non sono amici che convivono, ma persone che coltivano una passione: è opportuno, dunque, agire in modo da non spegnere mai la voglia di ritrovarsi, poiché la scarsità di rapporti sessuali, o la loro totale assenza, può essere una strada senza ritorno verso il tradimento, una delle cause principali di rottura.

Fonte: Healthy Women