Selvaggia Lucarelli polemizza su Twitter contro Stefano De Martino. Il ballerino, infatti, si avvia a diventare una sorta di prezzemolino nelle serate in locali e discoteche, solo che i manifesti e le locandine riportano una dicitura quantomeno di cattivo gusto, visto che fa riferimento al tatuaggio intimo di Belen Rodriguez

Selvaggia Lucarelli ha postato un manifesto molto particolare sul suo profilo Twitter, quello della serata di Stefano De Martino in un locale di Roma il 2 giugno. Il cartellone riporta la dicitura:

Galleria di immagini: Belen e Stefano, scatti privati

«Stefano De Martino… l’uomo che catturò “la farfalla”.»

La data del 2 giugno è una ricorrenza molto particolare: si festeggerà il referendum con il quale il popolo italiano scelse tra monarchia e Repubblica, mentre il popolo di Internet chiede a gran voce che il denaro destinato dallo Stato alla parata commemorativa vada invece agli sfollati dell’Emilia Romagna. Un pensiero bellissimo, eppure un’utopia: quei milioni sono già stati spesi e inoltre fanno parte di un capitolo di spesa differente da quello che inerisce alle calamità naturali, per cui, anche se il concetto è etico e corretto, non è applicabile nella forma.

La proposta di Selvaggia Lucarelli appare invece decisamente più realistica, oltre a essere altrettanto etica:

«Propongo hashtag #noparata2giugnodemartino. Il Gattopardo (il locale che ospita De Martino, ndr), il cachet di De Martino, lo desse ai terremotati. Questo sì.»

Non si tratta di un solo locale in realtà: le serate di Stefano De Martino saranno una decina nelle prossime due settimane e tutte le locandine riportano la sopracitata orribile dicitura. Mentre tutta Italia rivolge pensieri profondi alle popolazioni colpite dal terremoto, sembra che per alcuni lo spettacolo debba andare avanti, con tanto di foto da “bimbomin*ia piacione“, come la Lucarelli ha definito l’espressione del ballerino nella locandina.

Fonte: Selvaggia Lucarelli.