Keanu Reeves, la star canadese (ma nato a Beirut) di “Matrix“, “Speed” o “L’avvocato del diavolo”, è un uomo riservato, quasi mai protagonista della stampa rosa. Ultimamente il suo nome ha iniziato a circolare su Internet come “Sad Keanu” (il triste Keanu). Perché? Facile, le uniche volte che lo si vede in giro è solo e malinconico.

Tutto è iniziato quando poco meno di un mese fa Keanu è stato fotografato mentre mangiava un panino da solo su una panchina, barba lunga e aspetto trasandato. Da quel momento è nato un tam tam di fan che hanno creato una specie di movimento per sollevare il morale di Keanu. E anche una serie di siti dove il triste Keanu su una panchina è diventato il soggetto di fotomontaggi esilaranti.

Per un po’ pareva avesse funzionato. Sembrava persino che il bell’attore stesse uscendo con la collega Charlize Theron. Voci che circolano da quando i due sono stati visti e fotografati mentre si scambiavano un lungo abbraccio e un bacio persino. Tempi migliori all’orizzonte? Via la barba e l’aria cupa? No. Keanu è più triste che mai. Condizione che si riflette sulla barba, sempre più lunga.

Eppure l’attore sta iniziando a girare un nuovo film, “Passengers” diretto da Gabriele Muccino, ed è spesso in giro per il mondo.

Il lavoro non lo distrae. I fan non lo sollevano. Qual è il problema del povero Keanu?