Non tutti amano avere la cucina unita al soggiorno ma spesso le case vengono progettate per far sì che uno spazio, magari troppo ristretto, possa essere utilizzato e sfruttato nel miglior modo possibile grazie all’inserimento di due stanze completamente diverse tra loro in un’unica area della struttura. Separare la cucina dal vostro salotto, però, non è un’impresa impossibile e noi vogliamo darvi qualche piccolo consiglio per realizzare la perfetta divisione degli spazi in base alle vostre esigenze.

La prima classica soluzione che potreste mettere in pratica è l’installazione di una porta. Se gli spazi in casa non sono particolarmente ampi optate per una porta in vetro, magari scorrevole, che vi darà modo da un lato di dividere le due stanze e dall’altro vi permetterà di non appesantire l’ambiente domestico, lasciando comunque una visuale aperta sulla cucina. Se il problema principale non sono gli odori che invadono il vostro soggiorno ma vorreste semplicemente vedere una netta divisione di due ambienti diversi tra loro potreste installare una piccola isola, sfruttabile sia come tavolo da pranzo che come piano d’appoggio per i cibi che andrete a cucinare e per le pentole che dovreste destreggiare tra i fornelli.

Altra validissima tecnica per dividere gli ambienti in casa è il separé. Ottimo elemento d’arredo ma solo se realizzato nel modo corretto e perfettamente intonato al resto dell’arredamento, il separé vi consentirà di dividere al volo la cucina dal soggiorno senza il bisogno di dover costruire una vera e propria parete in casa. Si trovano facilmente in tutti i negozi di articoli per la casa e nei grandi store di arredamento, ma se siete molto esigenti e volete che anche questo elemento porti la vostra firma potrete realizzarlo facilmente voi stesse.

photo credit: Raj Deut via photopin cc