Serena Dandini ha finalmente diffuso il titolo del suo nuovo show su La7, “The show must go off. Lo spettacolo è finito”. C’è grande attesa per uno spettacolo piazzato nel primetime del sabato, un po’ inusuale per una trasmissione di satira politica, che si troverà a scontrarsi con talent show di vario genere.

Ma come sempre si tratta di una scommessa, del nuovo che avanza, e Serena Dandini non si tira certo indietro, annunciando che nel suo nuovo salotto ci saranno anche tanti ospiti, da Neri Marcorè a Corrado Guzzanti. Lo show inizierà il 14 gennaio e si annuncia, secondo la conduttrice, come l’orchestra che suona sul Titanic.

Galleria di immagini: Serena Dandini

Il riferimento va ai musicisti che si esibivano sulla celebre nave che affondò e che restarono a suonare fino alla fine, finché le acque non sommersero tutto. E la satira, in fondo, rappresenta una salvezza dal mondo che si modifica restando sempre uguale.

La Dandini, infatti, non è affatto preoccupata dell’assenza dallo scenario politico del bersaglio principe finora, Silvio Berlusconi:

«Ora è meglio di prima, penso che le battute su Berlusconi non facessero più ridere perché erano le stesse da vent’anni, mentre il nuovo premier è il nonno che tutti vorremmo avere. La minestrina con il formaggino schiacciato dopo i bagordi. Inoltre, la sinistra italiana è una miniera per la satira. Come la Lega. È una bella fase da raccontare. Il potere all’economia, le massaie che conversano di spread, i professori che interrogano i politici. Quelli che io non sono mai stato berlusconiano.»

Fonte: Adnkronos.