Sta avendo un successo straordinario Sergio Assisi che in televisione sta avendo molte soddisfazioni con il suo “Commissario Nardone”, fiction di Rai Uno, campione di incassi. Un personaggio davvero esistito, napotenato verace, in una Milano anni ’50, poco propensa ad accettare una persona fuori dagli schemi. A lui si deve la nascita della Squadra Mobile, vero servitore dello Stato, leale, schietto, senza paura. Sergio Assisi è riuscito a portare sul piccolo schermo esattamente chi era Nardone nella vita vera.

Puntando molto sul nuovo personaggio, l’attore è ospite in qualsiasi trasmissione Rai, come è logico che sia, Ma Sergio Assisi non si fa mancare nulla, neanche le interviste ai vari settimanali. Lui non nasconde la sua soddisfazione, ha lavorato molto, ha raccontato, ha voluto interpretare al meglio la napoletanità del Commissario Nardone, l’irruenza ed il carattere forte che ha segnato la sua vita.

Soddisfatto per il risultato ottenuto, Sergio Assisi racconta di essersi molto impegnato, voleva far capire chi fosse davvero quel commissario trasferito a Milano per le troppe intemperanze con le quali reagiva alle ingiustizie:

Nardone era un uomo con un grande senso di giustizia e umanità, alle prese con la criminalità degli anni ’50, che si andava facendo sempre più organizzata e violenta. E’ riuscito a mettere in piedi un team di collaboratori validi e fidati, istituendo la squadra mobile e inventando il 113.

Con Sergio Assisi è impossibile non parlare di Gabriella Pession, la loro storia, durate sei anni, non è facile da dimenticare. Gabriella Pession ne ha parlato una sola volta, o poco più, adesso è di nuovo innamorata, fa coppia con Daniele Pecci. Sergio Assisi, invece, non vuole legarsi nuovamente, almeno fino a quando non si innamorerà, si spera.

Sergio Assisi ha avuto molte occasioni di parlare di questa rottura, inizialmente con rabbia, adesso con rassegnazione ed un pizzico di rimpianto:

Non ho mai smesso di amare e sono sempre pronto a farlo. Con la Pession è finita, ma non vuol dire che non l’amo più. La vita, purtroppo, ti porta a fare delle scelte, ma l’amore è e rimane una parte importante della vita