Sarà Sergio Castellitto a dirigere la giuria del prossimo Festival del Film di Roma, il famoso attore romano, da molti definito come il nuovo Mastroianni, succederà a Milos Forman, che è stato presidente nell’edizione precedente del Festival.

Gli altri membri della giuria presenti a Roma saranno la giornalista e scrittrice Natalia Aspesi, il noto scrittore anglosassone Patrick McGrath, Olga Sviblova, direttrice del Museo della Arti Multimediali di Mosca, e i due registi Ulu Grosbard ed Edgar Reitz.

La nomina a Sergio Castellitto, gli è stata affidata dopo la rinuncia di Giuseppe Tornatore: il regista è infatti attualmente impegnato nella produzione del suo prossimo progetto cinematografico. Gian Luigi Rondi, lo storico presidente del Festival, si è detto felice dell’adesione immediata dell’attore, che intervistato a caldo subito dopo la nomina ha dichiarato:

Sono molto felice di questa proposta e ringrazio Gian Luigi Rondi, Piera Detassis e tutti coloro che hanno pensato a me per questo incarico. Il Festival di Roma è cresciuto in questi anni in maniera sorprendente, diventando un luogo dove si vede e si parla di Cinema. La selezione dei film si annuncia molto interessante. La giuria è composta da straordinarie personalità e guidarla sarà un piacere e un vanto. Per quel che mi riguarda, conosco la fatica che fanno gli artisti nel comporre un’opera cinematografica, il mio primo intento sarà quello di giudicare il loro lavoro nel rispetto di questa fatica.