Trapelano i primi pensieri ufficiali nelle interviste dei protagonisti di “uMan-Take Control“, il nuovo reality di Italia 1, che è stato eliminato dai palinsesti dopo solo il secondo primetime. Grande rammarico per questa fine da parte di Sergio Volpini, uno dei concorrenti riesumato dalla prima edizione del Grande Fratello.

Sergio ha raccontato la sua esperienza a Top e la vera ragione per cui ha voluto partecipare a questo reality sperimentale, tanto sperimentale che ha sollevato molte perplessità:

Galleria di immagini: Sergio Volpini

“Non ero tornato in TV per riciclarmi, ma per tentare un esperimento. Ovviamente c’è chi con questa esperienza si sarebbe evoluto nell’immaginario collettivo, e chi no. Ognuno è responsabile di se stesso. Undici anni fa le cose erano molte diverse: c’era la lira, la TV era molto diversa, come lo era la gente che andava in televisione. Compresi noi gieffini, che in qualche modo l’abbiamo cambiata, inventando una categoria.”

Secondo Sergio il programma aveva una natura sperimentale con grandi aspetti di novità, che non aveva mai riscontrato in altri format: per questo si sarebbe sentito rinnovato nell’immagine, ottenendo – parole sue – addirittura una certa redenzione da parte del pubblico.

Ma i partecipanti del GF sono ogni anno sempre di più, alcuni studiano, si impegnano e vanno avanti, altri finiscono nel dimenticatoio. È lì che Sergio è finito, nonostante tutto: sarebbe bastato un nuovo reality a fargli fare quello che non era riuscito a compiere in undici anni?