Il sesso è un fattore molto importante all’interno di una coppia, considerato sia come espressione di massima unione con il partner, sia come medicina per risollevare l’umore.

Molti pensano di sapere tutto a proposito del sesso, ma ecco che, visitando il Museo del Sesso di Manhattan, si scoprono fatti stravaganti e curiosità legate soprattutto alla storia dell’atto sessuale e della sua considerazione nelle diverse epoche. Ecco allora i fatti più divertenti di cui forse la {#coppia} non è a conoscenza.

Durante il diciannovesimo secolo il vibratore era utilizzato come un trattamento medico. Veniva comunemente prescritto dai dottori alle donne che si pensava soffrissero di isterismo, poiché attraverso l’orgasmo potevano spazzare via tutte le ansie e i sintomi derivanti da questa nevrosi. Un fatto ben spiegato da un film attualmente al cinema, “Hysteria“, di cui si consiglia la visione.

Il famoso “Rabbit”, cioè il vibratore a forma di coniglio, è rinomato per provocare eccellenti orgasmi. La cosa strana è che presenta su di esso una faccina sorridente. Scavando nella storia di questo oggetto si viene a scoprire che il sorriso è stato messo apposta dal popolo giapponese più conservativo, che aggrottava le ciglia alla visione di vibratori con forme eccessivamente falliche. Tuttavia, i giapponesi si sono solo limitati a renderlo un po’ meno esplicito, un comportamento del tutto ininfluente se si pensa che in stati come il Mississippi e l’Alabama ogni dildo sia vietato per legge.

Il sesso orale rivela invece i suoi lati positivi: lo sperma maschile è ricco di calcio e zinco, due elementi molto importanti che proteggono e rinforzano i denti, almeno secondo alcuni. Ma è meglio non ricorrervi come cura dentale di preferenza, considerando anche il rischio delle malattie sessualmente trasmissibili.

Sempre avuto dubbi a proposito delle misure? Ora si potrà avere il giusto termine di paragone: la lunghezza media di un pene eretto è di 12 cm circa, mentre quando si trova nella sua normale condizione si parla di circa 7 cm. Inoltre, fare sesso permette di bruciare calorie: se ne bruciano circa 200 ogni mezz’ora. Un buon allenamento per chi non vuole spendere soldi in palestre e sale pesi.

Mentre il sesso è sempre stato considerato come una cosa abbastanza normale all’interno di una coppia, sono sempre sorti enormi problemi quando la coppia in questione non fosse eterosessuale. È triste venire a conoscenza del fatto che l’omosessualità è stata all’interno della lista delle malattie mentali fino al 1973.

Durante la seconda guerra mondiale molti soldati americani tornavano a casa con malattie veneree, che costavano molti soldi allo Stato. Per incentivare l’utilizzo del preservativo, venne lanciato uno slogan pubblicitario poco esplicito ma molto comprensibile. Citava “Infilatelo prima di infilarlo”. Non servono spiegazioni al riguardo.

Il burlesque, che sta spopolando soprattutto durante questo periodo come ballo sexy in abiti succinti e molto aggressivi, era già noto nel quindicesimo secolo. Le cosidette “merkins” o parrucche che si usano per coprire i genitali (ci sono sia per uomini che per donne), ora sono considerate solo come un accessorio per abbellire e rendere stravagante anche lei, o lui. Ma quando è nato questo oggetto aveva tutt’altro scopo: ebbene era utilizzato dalle prostitute per nascondere i pidocchi, o malattie evidenti come la sifilide. Pensateci la prossima volta che vedrete un balletto di burlseque.

Per terminare, una cosa che farà molto piacere alle donne di tutto il mondo: a Hong Kong a una donna tradita dal marito è concesso ucciderlo, a patto che lo faccia con le sue mani e senza l’utilizzo di armi. Capito perché sono più fedeli i cinesi?

Fonte: Sheknows