Il preservativo ancora oggi per molte persone è un oggetto poco conosciuto e utilizzato male. Eppure è una componente fondamentale del sesso, anche se si è in coppia, per garantire la salvezza dalle malattie sessualmente trasmissibili. La gonorrea, la candida e peggio ancora l'{#AIDS} non controllano lo stato civile o il fidanzamento, e spesso non è detto che il proprio compagno sia completamente fedele: il condom è l’unica arma in possesso di chi fa l’amore per poter garantire la propria salute.

Ma il preservativo va utilizzato nel modo corretto: non tutti lo sanno ma ci sono determinate cose da fare per evitare le malattie sessualmente trasmissibili e le gravidanze indesiderate. Le persone che sono in un rapporto di coppia tendono a sottovalutare la questione quando fanno sesso: eppure esistono tanti casi di scarso utilizzo o di utilizzo errato del condom che danno da pensare. Ecco quindi cinque cose che vanno conosciute e che non tutti sanno sui preservativi.

Intanto non tutti i profilattici sono fatti in lattice. Questa è un’ottima cosa per tutti coloro che sono allergici a questo materiale: fortunatamente esistono preservativi in poliuretano e polisoprene. Tra l’altro questi materiali hanno una nota positiva, sono infatti più sottili dei normali condom in lattice e quindi consentono al rapporto di essere “sentito” maggiormente. I profilattici poi vanno conservati in un ambiente sicuro e protetto, vanno scartati soltanto in occasione dell’uso e tenuti lontani dalle fonti di calore. Per questa ragione, a scuola, durante le lezioni di educazione sessuale, si spiega espressamente che non si devono conservare i preservativi all’interno del portafogli se poi ci si siede sopra.

Naturalmente, se si usano i preservativi vanno usati in maniera corretta e quindi inseriti all’inizio del rapporto e non in medias res, e si deve verificare che non siano deteriorati. Se si utilizzano anche lubrificanti (il che non è strettamente necessario, dato che i profilattici hanno già il proprio lubrificante) bisogna controllare che le due cose siano compatibili. Infine andrebbe evitato tutto ciò che sembra assolutamente ovvio ma non lo è, come dover togliere il preservativo alla fine del rapporto, e tenuto presente che un profilattico non abbassa il livello della propria sessualità, ma rende liberi dai pensieri di malattie e gravidanze indesiderate.

Fonte: Yourtango.