Sesso a Capodanno 2012: tradizione oppure istinto? È questo il quesito che assale la coppia durante la nottata di San Silvestro, quando un famoso detto invita gli innamorati a lasciarsi andare alla passione, perché “chi fa l’amore l’ultimo dell’anno, fa l’amore tutto l’anno”.

Ma quali sono i consigli per il sesso a Capodanno? Quando è il caso di concedersi all’amato o a un nuovo avventore? E come proteggersi adeguatamente, soprattutto durante una serata dal sapor decisamente alcolico?

Con questo articolo, si cercherà di fornire un piccolo vademecum di sopravvivenza per la passione durante i botti. Il primo suggerimento è quello di dimenticare proverbi, presagi e previsioni per il nuovo anno: lanciarsi nella sessualità per “dovere” e solo per non deludere le proprie aspettative, o peggio quelle di chi si ha intorno, non è mai edificante. Anche l’ultimo giorno dell’anno, infatti, è l’amor proprio a dover dominare tutti gli altri sentimenti. Sembrerà banale da sottolineare, ma quante lettrici si sono trovate il primo gennaio in lacrime per pentimento o, ancora, disorientate da un completo sconosciuto appisolato nel proprio letto?

Interiorizzato come non si debba necessariamente timbrare il cartellino per il 31 dicembre, si può passare a un argomento ben più serio: quello della sicurezza. Le feste di Capodanno invitano le persone, come lecito che sia, a lasciarsi andare alla leggerezza. E i drink ingurgitati potrebbero essere decisamente più numerosi del solito. Soprattutto in caso ci si stia approcciando a un uomo conosciuto da pochi minuti, è necessario ricordarsi come la protezione sessuale non vada mai in vacanza: che sia il possibile compagno di una vita o l’avventore di una notte, il preservativo rimane una misura irrinunciabile. Che fare, tuttavia, se i fumi alcolici e l’intontimento avessero causato una possibile dimenticanza? In tal caso, è meglio rivolgersi subito a un istituto medico o, meglio, a un centro per il trattamento delle malattie sessualmente trasmissibili, che valuterà la possibilità di intraprendere una profilassi preventiva per scongiurare il contagio da HIV o altre malattie veneree.

Il Capodanno, però, è soprattutto divertimento: archiviate queste norme dai presagi funesti, che potrebbero distogliere un po’ di magia dai festeggiamenti, si può passare alla trattazione di argomenti ben pruriginosi: le pratiche erotiche.

Le coppie potrebbero lanciarsi a San Silvestro nell’esplorazione di nuove fantasie sessuali. La notte più lunga dell’anno, soprattutto se trascorsa nell’intimità a due, ben si presta alla sperimentazione e alla perdita delle solite, e a volte ingiustificate, remore morali. Indagare la propria sfera erotica, magari soddisfacendo una voglia per troppo tempo taciuta, o lanciarsi in qualche pratica dal sapore esotico e focoso, rinforzerà la fiducia nella {#coppia}, l’attrazione fra i partner e inaugurerà l’anno – è il caso di dirlo – con i botti.

Le single che si imbatteranno in incontri occasionali inaspettati, potranno invece dar sfogo a furbizia e fantasia. L’ingegno, infatti, renderà la notte decisamente pepata, soprattutto se i festeggiamenti si terranno a casa di un amica e, di conseguenza, non risulterà così semplice appartarsi per un momento di vera passione. La rivista telematica AskMen ha elaborato le situazioni più frequenti, e in molti casi borderline, del sesso a San Silvestro. Sebbene l’ottica sia ovviamente trattata da un punto di vista maschile, con annessi e connessi goliardici d’ordinanza, è possibile trarne qualche utile insegnamento. Perché a Capodanno tutto è concesso, brividi compresi.

Uno degli amplessi più frequenti l’ultimo giorno dell’anno è quello in automobile. Sebbene di recente sia stato severamente punito dalla legge italiana, basterà trovare un posto appartato per lasciarsi andare ai fumi inebrianti della passione. Certo, con tutte le persone che invaderanno le strade forse la vera intimità sarà difficile da raggiungere, ma sicuramente un orgasmo accompagno da uno spettacolo pirotecnico in cielo si imprimerà in modo indelebile fra i ricordi.

In caso l’attrazione scoccasse durante un party affollato, la ricerca del luogo potrebbe essere decisamente faticosa. Qualora vi fossero delle camere libere nell’abitazione, si potrà approfittare senza troppe remore, chiedendo magari il velato consenso al proprietario della casa. Nella sfortunata ipotesi che qualcuno si sia già accaparrato tutte le stanze, sconsigliatissima è la fuga in bagno. La coppia, infatti, si ritroverà continuamente interrotta da impertinenti bussate sulla porta di persone desiderose di utilizzare la toilette per la funzione cui è stata originariamente pensata. Si deve virare, quindi, sull’eccitante ascensore? Sebbene il brivido di un amplesso rischioso possa rendere la passione irresistibile, meglio ricordarsi come la maggior parte dei rapporti pubblici venga scoperta proprio a Capodanno. Sempre più palazzi, infatti, installano micro-telecamere negli ascensori per motivi di sicurezza e, senza alcun dubbio, qualcuno prima o poi chiamerà il custode per segnalare un inspiegabile “guasto”. Incominciare il 2012 con un sex-tape involontario, magari consegnato anche alle forze dell’ordine, non è il kick-start più edificante per gennaio. Come comportarsi, allora? Come già accennato, utile sarà approfittare delle automobili o, perché no, di un motel in zona. E se nemmeno questa ipotesi fosse percorribile e il desiderio fosse irrinunciabile, non resta che incrociare le dita e sperare di non finire sulle pagine di cronaca del quotidiano locale.

Fonte: AskMen