“Non fare sesso è molto eccitante”. Così diceva Andy Warhol. Che l’attesa faccia aumentare il desiderio è opinione diffusa, ma che l’astensione dal sesso prima del matrimonio sia la chiave per un rapporto duraturo è un’altra questione.

Eppure, stando a una ricerca condotta dalla Brigham Young University’s School of Family Life, Utah (USA), e pubblicata sul Journal of Family Psychology, perché un matrimonio sia lungo e felice bisogna astenersi dal rapporto sessuale prima del fatidico sì.>

I ricercatori, guidati dal professor Dean Busby, sono arrivati a questa conclusione analizzando un campione di 2.035 soggetti sposati, nei quali non rientrano coloro che si sono astenuti dal fare sesso prima delle nozze esclusivamente per motivi religiosi.

I risultati ottenuti dimostrano che non fare sesso prima delle nozze rende la coppia più stabile (+22%) e non solo. In questo modo la vita sessuale risulta più soddisfacente (+15%) e la comunicazione nel rapporto a due migliora la vita dei partner (+12%).

La spiegazione è semplice: in base alla ricerca, le coppie che demandano la scoperta sessuale alla prima notte di nozze si concentrano maggiormente su altri fattori di conoscenza, come il dialogo. Al contrario, le coppie che fanno sesso troppo presto vivono una relazione meno profonda dal punto di vista intellettuale, quindi sviluppano meno la comunicazione, che è alla base di un rapporto solido e duraturo.

Sembra, infatti, che a essere davvero indispensabile per una coppia felice, a differenza di quanto pensano in tanti, non sia il sesso ma il dialogo, la capacità di raccontarsi, confidarsi, condividere i problemi. Sono proprio questi gli elementi che creano la giusta complicità che dà stabilità alla coppia.

Certo l’idea che aspettare la prima notte di nozze per la scoperta sessuale sia la cosa giusta non è molto condivisa. Forse, però, sapere che farlo è il segreto della felicità di coppia potrebbe far cambiare idea a tante.