Il sesso non è mai alieno dalle leggende metropolitane. Anzi, è una materia talmente variegata che offre molti spunti per la creazione di miti ridicoli, dalla ricerca sfrenata dell’orgasmo femminile che stimola gli {#uomini} ad avere pareri differenti, agli incidenti che non sono mai accaduti mentre si fa sesso ma alimentano il terrore che qualcosa possa capitare, fino a dettagli tecnici sulla maternità.

Proprio di concepimento tratta una delle più diffuse leggende metropolitane sul sesso: si ritiene solitamente che incinta si possa restare subito dopo avere il rapporto sessuale. In altre parole, molte sono convinte che o si resta incinta subito o non accade per niente. Questo non sempre è vero perché gli spermatozoi possono restare dentro un corpo femminile anche per una settimana: nessun allarme: non è che ci si tiene dentro questi simil girini che fanno del turismo presso le zone uterine, ma sicuramente il viaggio per arrivare a un ovulo è lungo è tortuoso. Per cui, se si fa sesso con un uomo e poi dopo un paio di giorni con un altro, non è detto che risalire alla paternità sia un processo limpido e immediato con la conta dei giorni dacché si è fatto sesso.

Inoltre, un’altra credenza diffusa indica che gli uomini siano più disponibili al sesso occasionale delle donne. In questo ragionamento c’è una falla: a meno che non si tratti di sesso a pagamento, degradante oltre che illegale, gli uomini se fanno sesso occasionale lo fanno con le donne, a meno che non abbiano gusti differenti tra le lenzuola. Se si crede a questo falso mito non solo si gettano al vento anni e anni di lotte femministe, ma si parte da una considerazione che vuole che uomini e donne siano fondamentalmente diversi a letto. Certo, con un uomo che piace c’è un coinvolgimento differente rispetto al rapporto occasionale, ma questo non è vero anche per gli uomini?

Un altro falso mito è sulle esperienze sessuali che si fanno negli anni di università. Sicuramente quegli anni possono diventare un periodo di sperimentazione: si è per la prima volta fuori di casa, quindi non si ha l’impiccio di avere i genitori tra i piedi nel momento clou, ma è vero anche che solo chi ha curiosità sessuale si può dedicare alla sperimentazione. E la curiosità non dipende certo da un titolo di studi.

Si dice anche che uomini e donne abbiano orgasmi in momenti differenti. Come qualcuna avrà già sperimentato sulla propria pelle, non è impossibile riuscire a trovare piacere nello stesso momento. Non è però qualcosa che arriva così facilmente: ci vuole esperienza e conoscenza del proprio corpo e questo vale anche per l’uomo che ci si trova accanto.

Infine, c’è chi crede che gli uomini siano maggiormente attirati dalle istanze sessuali quando sono di fronte a una donna. Il sesso è una componente fondamentale dell’essere umano, ma non è detto che tutti siano maniaci sessuali, né che il mero guardare equivalga a spogliare con gli occhi. Alla fine, a lungo andare ci sono delle altre caratteristiche di una donna che possono attirare l’attenzione, anche se molto spesso l’occhio vuole la sua parte.

Fonte: Cracked.