Recarsi a un colloquio di lavoro e ricevere una proposta oscena. Purtroppo è accaduto a molte donne, in qualsiasi ambito professionale, tuttavia nel mondo dello spettacolo è un episodio molto più comune. Anche il premio Oscar Gwyneth Paltrow ha deciso di raccontare la sua esperienza, accaduta agli esordi della sua carriera.

Certo che sia brava è innegabile, tuttavia ciò non è bastato alla bella star di Los Angeles per sfuggire alle avances di un produttore, o regista, per il quale fece un provino e del quale non ha rivelato il nome. Sesso orale in cambio della parte in un film, un compromesso che la Paltrow non è stata disposta ad accettare. Ecco quanto ha svelato l’attrice su “Elle”:

Qualcuno mi suggerì di concludere a letto una riunione, nello specifico la richiesta era di sesso orale, per assicurarmi un ruolo in una pellicola.

Se la protagonista di “Shakespeare in love” non ha comunque avuto problemi nel fare strada nel cinema solo con il suo talento, questo probabilmente non è accaduto ad altre donne che hanno tentato di sfondare nello stesso ambiente, o nel mondo della televisione, magari non altrettanto talentuose o talmente mortificate da questo tipo di ostacolo da decidere di rinunciare del tutto.

Per fare solo un altro esempio, anche la svizzera Michelle Hunzicher è stata vittima dello stesso tipo di molestie. La conduttrice ha infatti raccontato di essere stata ricattata sessualmente dal suo ex agente Rody Mirri, che quando aveva ancora diciassette anni le chiese di entrare nel suo letto per poter continuare a lavorare.

Forse non tutte le esponenti del sesso debole sarebbero disposte a mettersi a nudo e rivelare un’esperienza così spiacevole e, sicuramente, non facile da condividere con gli altri. Ma indubbiamente il racconto di chi ci è passata fa sentire meglio chi sta vivendo una situazione simile.