La crisi economica pare abbia curiose conseguenze, se si scambiano le tasse con il sesso. È quanto è successo negli Stati Uniti, dove un uomo si è visto di fronte a un ricatto a dir poco imbarazzante: fare sesso con l’agente delle entrate oppure l’evasione fiscale.

=> Leggi dell’anziana pensionata che evade le tasse su eBay

Vincent Burroughs è un quarantenne statunitense che ha sporto denuncia contro Dora Abrahamson dell’IRS (Internal Revenue Service), agenzia delle entrate fiscali. Secondo la denuncia i fatti risalgono all’estate 2011. L’agente delle entrate avrebbe contattato Burroughs per un colloquio e avrebbe subito iniziato con toni vagamente minacciosi:

«Lei sapeva chi lui fosse ed era una fortuna fosse proprio lei a occuparsene: dovevano incontrarsi.»

Secondo il quarantenne, Abrahamson avrebbe subito iniziato a flirtare con lui al telefono e tramite messaggi, mandandogli persino una foto di lei in solo intimo. Finché non c’è stato l’incontro faccia a faccia, nel settembre 2011 a Fall Creek dove lei si è presentata in tenuta molto “provocante”:

=> Leggi della studentessa che ha messo all’asta la propria verginità

«Gli ha detto che sarebbe potuta essere una st****a oppure una persona gentile. Gli ha detto che avrebbe potuto evitargli una condanna, o soltanto il 40% della pena, se l’uomo le avesse dato quel che lei desiderava.»

Dopo l’incontro i due avrebbero fatto sesso, dando il via a una relazione sessuale sotto ricatto, che avrebbe mandato in fumo la storia che Burroughs aveva con un’altra donna. L’uomo avrebbe aspettato così tanto tempo per sporgere denuncia per l’imbarazzo e la paura delle ripercussioni. Non ci sono stati commenti da parte dell’agenzia IRS né dall’accusata in questione.

Fonte: HuffingtonPost