Il sesso e l’erotismo possono essere delle pratiche che spesso sfuggono di mano. La passione fa brutti scherzi, soprattutto quando è improvvisa, ma ci sono delle persone che non riescono a essere discrete quando si dedicano all’amore fisico. C’è chi urla parolacce all’indirizzo dell’altro, chi fa scricchiolare il letto in maniera eccessiva, chi ansima furiosamente tanto da far preoccupare chiunque sia nel raggio di due chilometri. Tuttavia, quando si divide il proprio spazio vitale, che si abiti ancora con i genitori o che si abbiano delle coinquiline, forse tutti questi rumori si addicono male a una convivenza. Ecco come aggirare problemi da sesso troppo invadente.

Intanto un buon modo per essere discreti nel sesso e nell’erotismo è di cercare di fare “attività fisica” silenziosa. Certo sembra difficile, ma si dimentica che la bocca durante l’amore fisico può servire a tutt’altro che parlare. Via libera ai baci quindi, purché siano senza schiocco. Un modo per iniziare potrebbe essere un gioco di ruolo, credendo di essere in un vecchio e romantico film muto o come il gioco del silenzio che le maestre a scuola facevano fare ai bambini: questo gioco presenta anche dei vantaggi, perché nel momento in cui l’udito non viene utilizzato in maniera preponderante, gli altri sensi vengono allertati.

Una buona idea per fare sesso e non dare fastidio alle persone con cui si convive è andare a farlo in macchina. Bisogna però sapere che si tratta di una pratica illegale, a meno che tutti i cristalli dell’automobile non vengano oscurati. È anche una pratica pericolosa, perché certe zone potrebbero essere mal frequentate, per cui è meglio orientarsi non in luoghi isolati, ma in quelli in cui solitamente si recano le coppiette. E lì si potrà anche dare sfogo all’ugola, perché è in fondo tutto normale, a meno che non si sia abituate a raggiungere il culmine del piacere in stile lupo mannaro ululante alla luna.

Un altro metodo per soffocare i gridolini di piacere potrebbe essere utilizzare la musica, a meno che non si stiano espletando certe attività a notte fonda. La musica copre certi rumori e i propri coinquilini comprenderanno che si necessita di privacy. Se si vive con i propri genitori va bene ugualmente: quanti ragazzi in fondo ascoltano il rock a tutto volume?

Fonte: Cosmopolitan.