Sesso e routine quotidiana. Che lui e lei lavorino fuori casa, o che abbiano abbastanza tempo libero, i rapporti sessuali sono in netta diminuzione. Sembra infatti che oggi la maggior parte delle coppie sia troppo stanca per dedicarsi all’intimità, alla quale si rinuncia con molta facilità.

La colpa non è solo del lavoro, e cosa ancora più strana gli uomini si lamentano sempre meno della carenza di desiderio da parte delle mogli e compagne. Il sesso interessa sempre meno a entrambi, che lo sacrificano volentieri anche solo per guadagnare qualche ora di sonno in più. A rendere nota questa nuova tendenza è uno studio effettuato dall’Università di Pittsburgh, che focalizza l’attenzione anche sul peso delle fatiche domestiche, che sono la causa di rapporti intimi così sporadici.

La ricerca è stata condotta analizzando i comportamenti sessuali di cento persone di entrambi i sessi, tutti lavoratori: nervosismo, tensione e disinteresse per l’amplesso sono stati rilevati maggiormente negli uomini e nelle donne che hanno molte incombenze anche a casa. Fare le pulizie, la spesa e, anche se in secondo luogo, curare i figli ed eventuali animali domestici, stancano a tal punto da far preferire l’astinenza.

Stando a quanto afferma un?altro studio, questa volta portato avanti dalla Pharmaton Vitality Capsules, 7 coppie su 10 si dedicano al sesso solo durante il weekend, abolendo qualsiasi attività passionale con il partner nei cinque giorni lavorativi, perché troppo stressati dai ritmi della vita contemporanea.

Dopo una lunga giornata di lavoro o dopo essersi presi cura della famiglia, sembra che molte persone siano stanche e si sentano incapaci per fare altro che dormire una volta raggiunto il letto. Molti preferiscono semplicemente recuperare un po’ di riposo.

Lo studio parla chiaro, se non fosse che la carenza di attività sessuale non fa altro che aumentare la nevrosi all’interno della coppia.