Sesso, passione, piacere, orgasmo: sono tutte parole che non sembrano far parte del vocabolario femminile. Secondo un recente sondaggio, infatti, le appartenenti al gentil genere si sottoporrebbero al sesso solo per dovere nei confronti del partner, mettendo in secondo piano la propria soddisfazione personale.

Secondo la testata Healthy Woman, sarebbero moltissime le donne che eludono il divertimento in camera da letto, con risultati sempre volti a mantenere il quieto vivere all’interno della coppia. Dai risultati di un’inchiesta Web, emerge come il 51% delle donne non voglia avere rapporti sessuali più di un paio di volte a settimana e, di queste, solo il 30% raggiunge effettivamente la cadenza bisettimanale. Il 66%, invece, dichiara di essere più che sufficientemente soddisfatto, o sarebbe meglio dire tramortito, dal sesso una volta a settimana.

Per quasi la loro totalità, le intervistate riferiscono come l’amplesso sia un’attività stressante, una tortura, un dovere che si compie per non alterare gli umori del compagno. Solo 1 donna su 4 è consapevole delle potenzialità benefiche di una normale vita sessuale, come la riduzione dell’ansia, della tensione e il rapido consumo delle calorie. Per le altre tre rimane un’attività di cui si farebbe volentieri a meno.

Per spiegare le motivazioni di questo trend negativo sotto le lenzuola, accorre la psicoterapeuta Naomi Greenblat:

«Le donne dicono che ci sono solo 24 ore al giorno, e semplicemente il sesso non è una priorità.»

In altre parole, è la sovrapposizione di numerosi impegni quotidiani che rende la passione sacrificabile: lavoro, casa, figli rendono il sesso un inutile orpello. Non a caso, un’altra ricerca qualche settimana fa aveva dimostrato come le donne preferiscano il cibo all’attività fisica in camera da letto. Un peccato, però, perché una survey condotta in Scozia ha dimostrato come le donne che praticano sesso almeno 4 volte a settimana dimostrino un aspetto di 10 anni più giovane rispetto alle coetanee dalla sessualità assopita. Dove non arriva il corteggiamento del partner, chissà che non emerga la sete di {#bellezza}.

Fonti: Healthy Woman