La primissima regola che occorre osservare per fare in modo che la pancia non si gonfi, è quella di evitate di sgranocchiare continuamente cibo come: chewing-gum, caramelle e bere bibite gassate. Non fumare in quanto genera meteorismo e  aspettate qualche ora prima di andare a letto dopo aver mangiato a cena.

Per colazione si consiglia di bere tisane depurative al posto del caffè. Per non appesantire l’intestino con pasti pesanti e abbondanti, si consiglia di fare uno spuntino a metà mattinata, in modo tale di non arrivare affamati all’ora di pranzo,  mangiate con lentezza, per non assumere aria insieme al cibo.

Se avete problemi di pancia gonfia dovete limitare o eliminare i legumi. Ci sono anche verdure che provocano gonfiore, come cavoli, broccoli, cavolfiori, cipolle e persino ravanelli e cetrioli. Anche i latticini, ovvero latte e formaggi, esclusi parmigiano e yogurth, tendono a fermentare nell’intestino, provocando gonfiore alla pancia.

Per sgonfiare la pancia, il rimedio del carbone vegetale funziona perché assorbe i gas formati dalla fermentazione. Anche il pesce è un ottimo alimento per sgonfiare la pancia,  grazie ai grassi Omega 3 considerati  antiinfiammatori e antigonfiore.

Quindi il motivo del gonfiore alla pancia, è da ricondurre principalmente a una cattiva alimentazione.

photo credit: Luca Mondini via photopin cc