Il famoso investigatore inglese nato dalla penna di Sir Arthur Conan Doyle, “Sherlock Holmes“, arriverà nelle sale italiane il 25 dicembre.

Il film è diretto dal regista inglese Guy Ritchie e si basa sulla sceneggiatura del fumetto inedito scritto da Lionel Wigram.

Lo “Sherlock Holmes” di Ritchie, infatti, è molto diverso da quello del romanzo dell’autore scozzese: non fuma la pipa e soprattutto non indossa il tradizionale impermeabile inglese. Interpretato da Robert Downey Jr., il nuovo Holmes è elegante, ma allo stesso tempo ama il gioco d’azzardo e gli piace fare a pugni.

Lionel Wigram, ideatore del soggetto per il film, ha così spiegato come è nata questa nuova versione dell’investigatore più famoso del mondo:

“Non mi è mai piaciuto la descrizione di Holmes come gentiluomo. L’ho sempre immaginato più bohémien, vestito come un artista, come uscito da un quadro di Toulouse-Lautrec… o forse come Brian Jones dei Rolling Stones nel loro periodo vittoriano”.

La storia è ambientata nella Londra del 1891, Holmes e Watson si sono appena conosciuti. Holmes dovrà usare tutto il suo intelletto e la sua astuzia per combattere un nuovo nemico, Lord Blackwood (Mark Strong), leader di una setta satanica che mira a governare l’Inghilterra per poi dominare tutto il mondo.

Il regista inglese Guy Ritchie, dopo molti bassi e pochi alti nella sua carriera, ritorna sul grande schermo con un inedito e originale personaggio della letteratura inglese.

Grande è infatti l’attesa per questo film, grazie anche al suo cast stellare che vede al fianco di Robert Downey Jr Jude Law nei panni del Dottor Watson.

Il film uscirà nelle sale italiane solo a Natale, ma si parla già di un probabile sequel, la cui sceneggiatura potrebbe essere affidata ai fratelli Mulroney.