Bell’aspetto, origini svedesi, sedicente medico e falso ricco possessore di una villa a Miami, con un unico obiettivo: raggirare le sue “prede” rubando loro denaro, gioielli, carte di credito e quant’altro.

Era questa la tattica di un 37enne di origini scandinave ma residente da 20 anni a Bellaria Igea Marina, nel riminese. L’uomo era solito “agganciare” tramite social network e chat donne single sui 30 anni, con buona posizione sociale e livelli di reddito medio alto, fingendosi proprio un facoltoso medico.

Lo scopo era quello di invitarle a cena tentando di farsi portare nella loro casa, dove puntualmente le derubava di beni preziosi, denaro e perfino cellulari, arrivando anche, in alcuni casi, a ricattarle dicendo di voler pubblicare su Internet foto compromettenti scattate duranti gli incontri.

L’uomo, che a quanto pare è nullafacente e abita in casa con i genitori, è stato quindi denunciato dalla Polstrada di Rimini per furto, ricettazione e stalking dopo una prima denuncia risalente allo scorso settembre per mano di una donna aretina che aveva subito il furto di 600 euro, oltre a un paio di collane e un telefonino.

Parte della refurtiva è stata ritrovata dagli agenti della Polstrada Riminese, che hanno lavorato insieme alla Squadra Mobile di Ravenna, proprio nell’abitazione dei genitori dell’uomo.