Il comitato Donne Terre-Mutate ha organizzato un incontro a l’Aquila per il 7 e l’8 maggio 2011, invitando tutte le italiane a muoversi in direzione del capoluogo abruzzese. Lo slogan è “Siamo tutte aquilane“.

Donatella Tellini, parte attiva del comitato, lancia l’opportunità e il desiderio di costruire la Casa delle donne, un luogo che sopperisca alla mancanza di una vera struttura fisica, di una casa, per molte donne e famiglie aquilane. Un centro di aggregazione che diventi il punto di partenza per molte iniziative e anche un luogo di confronto per le donne dell’Aquila.

Galleria di immagini: Donne a l'Aquila

L’incontro del prossimo maggio servirà a spostare l’attenzione nei confronti delle donne, vero baricentro di ogni famiglia, ora invitate a confrontarsi a livello nazionale. Un modo per evidenziare l’importanza femminile all’interno di ogni situazione, in particolare nei momenti di crisi.

L’Aquila è una città che soffre, ma non si arrende, e trova nelle donne le più caparbie promotrici di situazioni di confronto e riscatto; molte le attività già in opera nella città come la Biblioteca delle donne, il Centro anti-violenza, le Donne in nero e le donne del Comitato familiari vittime della casa dello studente.

L’invito ora è quello di uscire dai confini della regione, di alzare il tono e allargare il bacino di utenza attirando l’attenzione di sempre più voci e renderle partecipi delle singole storie ed esperienze di forza e dolore. Un vero confronto diretto da cui far nascere nuovi stimoli e idee per attivare concretamente una ricostruzione immediata.