Le sigarette elettroniche sono appena state vietate ai minori di 16 anni. La notizia proviene da un’ordinanza del Ministero della Salute del 4 agosto scorso, pubblicata solo ieri nella Gazzetta Ufficiale, e che sarà valida per i prossimi dodici mesi, in attesa di nuove disposizioni.

Si legge nell’ordinanza:

«Considerato che non si può escludere l’esistenza di un rischio che i sistemi elettronici inducano la dipendenza da nicotina nei soggetti minori ai quali questi articoli sono liberamente venduti, mancano le conoscenze relativamente alla maggior parte dei sistemi elettronici in questione: è vietata la vendita a soggetti minori di anni ’16 di sigarette elettroniche con presenza di nicotina».

Secondo il Ministero della Salute, dunque, le sigarette elettroniche indurrebbero i minori alla dipendenza da nicotina, inoltre bisogna approfondire ciò che si sa in relazione alla maggior parte dei sistemi elettronici in questione, sugli effetti negativi che possono avere sulla {#salute} e dei prodotti per la vaporizzazione dei composti in essi utilizzati.

Bisognerà inoltre comprendere se le sigarette elettroniche sono davvero efficaci per {#smettere di fumare}. In attesa di saperne di più a riguardo, intanto, i minori di 16 anni non potranno mettervi le mani sopra per almeno un anno.

Fonte: Il Corriere.