Sylvester Stallone è instancabile. O, meglio, lo è il suo spirito da eroe cinematografico. Se Mickey Rourke sta rinascendo come attore serio e stimatissimo, Stallone, invece, è tornato da alcuni anni a rivestire i panni dei personaggi che lo hanno reso icona hollywoodiana. Infatti, dopo “Rocky VI” e “John Rambo”, l’attore americano lavorerà a Rambo 5 e probabilmente anche a Rocky 7.

Le riprese di “Rambo 5“, infatti, dovrebbero iniziare la prossima primavera e si parla già di far rivivere il mitico personaggio di Rocky Balboa, anche se non ci sono ancora notizie certe in merito e lo stesso Stallone è cauto nel parlarne. E soprattutto si mostra molto “filosofico”:

Quando avevo ventun’anni, all’accademia di arte drammatica, il mio insegnante mi diceva: “Se mai metterai la testa fuori di qui, milioni di persone te la taglieranno, ma è esattamente ciò di cui hai bisogno come artista

Parole significative e soprattutto preveggenti, da parte dell’ex insegnante di Stallone, dato che l’attore, con la sua fama, è stato negli anni dato in pasto ai media diverse volte, cadendo e riuscendo a rialzarsi sempre.

Per il momento il leggendario Sylvester, rediviva icona forzuta anni Ottanta, è in attesa di godersi un po’ di soddisfazioni per “The Expendables“, il film di cui è regista e che è prossimo ad uscire nelle sale cinematografiche americane.