Cose che succedono, soprattutto con gli anziani: quelle maledette schede elettorali, dei veri lenzuoli in certi casi, non si sa mai come piegarle. Soltanto che quando a piegare al contrario la scheda, facendola teoricamente vedere a tutti, è Silvio Berlusconi, diventa una notizia.

L’ennesima gaffe del presidente del Consiglio è la dimostrazione di come l’uomo riesca sempre a far parlare di sé, anche in pieno silenzio elettorale. Quando ieri è uscito dalla cabina per l’elezione del consiglio di zona in via Scrosati a Milano, i giornalisti l’hanno immortalato nel classico gesto vicino all’urna.

Galleria di immagini: Silvio Berlusconi in TV

Le immagini dimostrano, abbastanza chiaramente, che Berlusconi ha piegato al contrario la scheda (tanto che si vede nettamente il simbolo della lista Cinque Stelle, senza alcun segno visibile (sappiamo quindi che quella non l’ha votata) e l’ha infilata così, prima che qualcuno nel seggio se ne accorgesse e gli chiedesse, come si dovrebbe fare, di nasconderla subito, rientrare nella cabina, ripiegarla correttamente e infilarla nell’urna.

Il voto è segreto, come si sa, e nessuno deve essere in grado di stabilire cosa si è o non si è votato. Dunque, il voto di Berlusconi potrebbe essere annullato? Dipenderà dal presidente di seggio. In ogni caso, è difficile che proprio un solo voto decida il ballottaggio o meno tra Letizia Moratti e Giuliano Pisapia.

Certo, un episodio singolare, ma niente a che vedere con i casi che già stanno salendo alle cronache in queste ore, tra voti comprati, aggressioni verbali e altre inquietudini. Viene in mente la straordinaria canzone di Giorgio Gaber, Le elezioni, con un finale che più italiano non si può.