Nuova invettiva di Silvio Berlusconi contro i giudici italiani. Il presidente del Consiglio si trova attualmente a Bruxelles per il vertice UE e ha approfittato della conferenza stampa con i giornalisti per abbandonare la linea del dialogo avanzata appena pochi giorni fa.

Il premier ha quindi lanciato un nuovo attacco alla magistratura, usando parole molto forti:

Galleria di immagini: Le donne di Silvio Berlusconi

“L’Italia è una repubblica giudiziaria commissariata dalle Procure.”

Sembra quindi che Berlusconi abbia rapidamente abbandonato l’idea di abbassare i toni che era stata suggerita più volte anche dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed è così ritornato a prendersela con i PM che lo stanno indagando per il caso Ruby Rubacuori.

A proposito della spinosa vicenda sessuale, il presidente del Consiglio ha come suo solito ironizzato:

“È solo una ragazza che mi è stata segnalata, nulla di più. Il fatto è che sono uno generoso, se qualcuno mi dice che non può comprare una macchina io la regalo. Di solito regalo Mini Cooper…”

Mentre sembra che il suo partito possa tornare a chiamarsi Forza Italia, da Bruxelles Silvio Berlusconi ha anche parlato di alcuni rinforzi in arrivo alla maggioranza di Governo, con una frecciatina al rivale Gianfranco Fini:

“Presto arriveranno altri quattro parlamentari a rafforzare i “Responsabili”, due dall’opposizione e due dai liberaldemocratici. […] La maggioranza si situerà oltre 320 voti. Credo che potremo lavorare bene su molti temi anche per riforme importanti per il Paese. Senza Fli è più facile farlo.”